Roma, alla fine Di Francesco paga per tutti

Roma, alla fine Di Francesco paga per tutti
di Massimo Caputi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Marzo 2019, 12:52

Quella Champions che proprio un anno fa gli apriva le porte dei quarti di finale grazie alla vittoria sullo Shakhtar, gli ha servito il conto. Di Francesco è stata esonerato pagando per tutti. Per ben tre volte era riuscito a salvarsi: Bologna, Plzene Firenze. Al quarto tentativo è affondato. Dopo aver perso brutalmente il derby, la gara con il Porto era una sentenza annunciata. Pur vittima di decisioni arbitrali sbagliate, la Roma dell’altra sera non è stata altro che la fotografia stagionale di se stessa. Senza identità, distratta, vittima più dei propri gravi errori che della forza degli avversari. Nonostante i tentativi Di Francesco non ha mai dato la sensazione di poter invertire la rotta. Dopo ogni illusorio segnale di ripresa è arrivata la pesante ricaduta. Le colpe di Di Francesco non sono però paragonabili a quelle della società. La campagna acquisti prima di tutto e la stessa indecisione sulle sorti dell’allenatore sono responsabilità pesant isulle spalle del club. Con12 partite ancora da giocare in campionato, la stagione può essere ancora salvata, Claudio Ranieri, tecnico navigato, che ben conosce Trigoria e dintorni, come romano, ex giocatore e soprattutto ex allenatore giallorosso, può riuscirci.  La Romavoleva un traghettatore e Sir Claudio ha accoltol’invito. Undoppio colpo di fortuna, visto che poco più di una settimana fa Ranieri era ancora sulla panchina del Fulham. Un’occasione, più che una scelta programmata. La Roma al contrario ha un enorme bisogno di un progetto tecnico delineato e condiviso. ConMonchi in partenza, chi si occuperà del tecnico per la prossima stagione, dei rinnovi e del e del prossimo mercato? 

© RIPRODUZIONE RISERVATA