CORONAVIRUS

De Laurentiis, positiva al Covid anche la moglie. Il patron del Napoli trasferito a Roma. Test a tutti i presidenti di Lega Serie A

Giovedì 10 Settembre 2020 di Emiliano Bernardini
6
Aurelio De Laurentiis positivo al Covid

Aurelio De Laurentiis positivo al Covid. La voce che si era diffusa nella serata di ieri per cui uno dei 20 presidenti di serie A, riunitisi ieri a Milano per l'assemblea che ha dato via libera alla creazione di una Media Company per la vendita dei diritti tv, avrebbe contratto il Coronavirus, è stata confermata. Anche la moglie è risultata positiva. De Laurentiis e sua moglie hanno lasciato Capri intorno alle 18. A traghettarli sul loro motoscafo è stato il marinaio che con il tender di bordo li ha imbarcati per effettuare il trasbordo del patron del Napoli e di sua moglie Jacqueline, entrambi positivi al Covid. La notizia era già nell'aria già da stamattina: il presidente del Napoli era intenzionato a lasciare l'isola azzurra per raggiungerei Roma (non è ancora certo se rimarrà nella sua abitazione o se sarà ricoverato al Gemelli dove era stato ricoverato l'inverno scorso e dove uno staff di medici già lo segue da tempo). Come riferito dal presidente del Comitato di Napoli della Cri, Paolo Monorchio «il presidente e la signora - sono apparsi di buon umore e in buone condizioni di salute».
 

De Laurentiis positivo, tamponi a tutti i presidenti della Lega Serie A

 
De Laurentiis nella serata di ieri ha manifestato sintomi influenzali e aveva la febbre. Immediatamente la Lega di A ha inviato comunicazione a tutti i presidenti e allo staff presente per avvertirli della situazione. Nonostante le norme di sicurezza siano state rispettate durante la riunione all'interno dell'hotel Hilton è scattato comunque il protocollo. Test per i presenti e isolamento in caso di positività.  
 
 

Durante i lavori della Lega non era indispensabile indossare la mascherina perché sono stati rispettati i protocolli anti Covid e il distanziamento sociale, fa sapere la Lega. De Laurentiis ha pranzato ieri con altri presidenti dei club di serie A. E non ha usato la mascherina mentre parlava con i giornalisti al termine della riunione all'uscita dall'albergo.

De Laurentiis, 72 anni, è ora a Capri con la moglie Jacqueline, anch'essa risultata positiva, e insieme ai medici sta valutando se andare a Roma visto che in caso di un controllo più approfondito andrebbe all'ospedale Gemelli, dove ci sono i medici che lo seguono abitualmente.
 

Video

I giocatori del Napoli hanno effettuato i tamponi stamattina, seguendo la cadenza del martedì e giovedì che di solito viene adottata dal club azzurro. Al momento non ci sono calciatori che risultino positivi. Il presidente De Laurentiis non vede la squadra da venerdì scorso quando, subito dopo la partita con il Teramo a Castel di Sangro, ha lasciato il ritiro per recarsi a Capri, dove sta vivendo la sua estate. La squadra e il tecnico Gattuso riceveranno i risultati dei tamponi domani in mattinata e poi si decideranno le conseguenti azioni. Domani sera il Napoli ha in programma un'amichevole allo stadio San Paolo contro il Pescara e se i tamponi saranno negativi l'orientamento è di proseguire secondo programma. 

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, come previsto dai vari protocolli, è in isolamento e farà il test-tampone. Lo si apprende da fonti interne alla società blucerchiata. Ferrero aveva preso parte ieri all'assemblea di Lega dove si trovava anche il presidente del Napoli Aurelio De Laurentis, risultato positivo al Coronavirus ma, secondo le fonti, non aveva avuto contatti diretti con il patron partenopeo.
 

Ultimo aggiornamento: 11 Settembre, 00:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA