Da Yanga Mbiwa a Pato, quando lo svincolato suscita amarcord

Da Yanga Mbiwa a Pato, quando lo svincolato suscita amarcord
di Eleonora Trotta
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Febbraio 2021, 07:30

Il sipario sul calciomercato invernale è calato lunedì. Ma per chi è alla ricerca di rinforzi esperti e low cost, le occasioni non mancano. Anzi: la lista degli svincolati è lunga, variegata, e presenta opportunità in tutti i ruoli del campo. Con un nome di assoluto prestigio: Diego Costa, bomber 32enne reduce dall’esperienza all’Atletico Madrid. Il suo agente, Jorge Mendes, lo ha offerto a Tottenham, West Ham e altri club della Premier League. Ma il nome dell’attaccante (accostato anche al Boca Juniors) continua a dividere: molti ritengono il suo ingaggio un altissimo rischio. Affascina di più il possibile tesseramento di Sturridge, trattato la scorsa estate dal Benevento. Ma i ripetuti e gravi infortuni dell’inglese hanno impedito la chiusura dell’affare. Problemi fisici anche per Pato, altro svincolato di lusso, accostato tempo fa alla Fiorentina.
CAVALLI DI RITORNO
Non mancano, poi, le conoscenze italiane tra i centrocampisti disoccupati, a partire da Birsa e Schöne. Quest’ultimo, dopo aver interrotto il contratto con il Genoa, è tornato ad Amsterdam per allenarsi con l’Ajax in cui ha giocato per sette anni. Piace al Cagliari e al Monza di Galliani e Berlusconi. Ma prima di approfondire offerte di club non di primissima fascia, il danese, sempre molto ambizioso, aspetta proposte concrete dall’Olanda. Anche i due ex Milan Honda e Jose Mauri sono senza squadra. Il giapponese ha lasciato il Brasile e ora discute con delle società portoghesi. L’argentino, invece, sperava di riprendersi i riflettori del calcio importante dopo il ritorno in Patria, dove ha giocato con il Talleres. Un’occasione interessante per la fascia è invece rappresentata da Romulo. Con un passato nella Lazio, il 33enne è stato trattato da diverse società di bassa classifica e della serie B. 
Passiamo alla difesa, dove spicca una vecchia conoscenza della Roma: Yanga Mbiwa, classe ‘89. Ricordato ancora con affetto per il suo storico gol nel derby, il francese è libero da quando è terminato il suo contratto con il Lione. Sempre per il reparto arretrato risaltano i nomi di Skrtel e Sagna, mentre Asamoah ha scelto il Cagliari di Giulini. L’esterno ex Juve e Inter ha trovato un accordo con i sardi fino al termine della stagione con opzione per un altro anno. In questi giorni ha svolto un lavoro personalizzato e presto sarà a disposizione dell’allenatore Di Francesco. 
PANCHINE ROVENTI
Sono anche i giorni delle panchine bollenti. In Italia e all’estero. Con una particolarmente scottante, ovvero quella di Villas Boas all’Olympique Marsiglia. Il club francese ha deciso di sospendere il portoghese dopo le dichiarazioni sulle dimissioni, giudicate gravissime dalla società. I transalpini hanno avuto dei contatti indiretti anche con Sarri ma il tecnico ex Napoli non appare convinto di prendere una squadra in corsa. Tra l’altro deve ancora definire la rescissione con la Juve. Interessa e non da oggi Benitez ma il club francese non esclude la possibilità di affidarsi ad una figura amata dai tifosi, per poi puntare su un condottiero top. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA