Roma, Curva Sud chiusa per un turno per striscioni contro la mamma di Ciro

Martedì 7 Aprile 2015
92

Curva Sud chiusa per un turno. È questa la sanzione decisa dal giudice sportivo Tosel per gli striscioni contro la madre di Ciro Esposito, esposti dai tifosi romanisti durante la partita con il Napoli. La sanzione sarà scontata nel prossimo turno casalingo, in programma contro l'Atalanta il 19 aprile.

È la prima volta che le offese a una persona portano a una sanzione del genere.

Quattro striscioni «dal tenore provocatoriamente insultante per la madre di un sostenitore della squadra avversaria, deceduto in drammatiche circostanze», più cori di «discriminazione territoriale»: con le motivazioni il giudice sportivo. «Letta la relazione dei collaboratori dal procuratore federale - scrive il giudice sportivo motivando la chiusura per un turno della Curva Sud della Roma – nella quale, tra l'altro, si attesta che i sostenitori della squadra giallo-rossa collocati nel settore denominato “Curva Sud” all'inizio della gara ed al 40 del primo tempo, esibivano quattro striscioni, dal tenore provocatoriamente insultante per la madre di un sostenitore della squadra avversaria, deceduto in drammatiche circostanze; rilevato altresì che dal medesimo settore, al 3 , 14 , 22 e 40 minuto del primo tempo, venivano ancora una volta indirizzati ai tifosi partenopei insultanti cori espressivi di discriminazione per motivi di origine territoriale; considerata - prosegue Tosel - la gravità di tale comportamento, idoneo ad acuire il clima di tensione tra le opposte tifoserie», si decide la chiusura per un turno del settore dell'Olimpico.

Le squalifiche

Il giudice sportivo di Serie A, ha squalificato per tre giornate l'attaccante dell'Atalanta Mauricio Ferrera Pinilla «per avere, al 47° del secondo tempo, colpito un calciatore della squadra avversaria con un violento calcio ad una gamba».

Sono stati, inoltre, fermati per un turno nove giocatori: Migjen Basha (Torino); Modibo Diakhite (Cagliari); Federico Peluso (Sassuolo); Dusan Basta (Lazio), Mauricio Dos Santos (Lazio); Giampiero Pinzi (Udinese); Ivan Rodrigo Piris (Udinese); Vasco Regini (Sampdoria) e Vasileios Torosidis (Roma).

Inoltre è stata comminata un'ammenda di 12mila euro alla Roma «a titolo di responsabilità oggettiva per avere un componente della panchina aggiuntiva, nel corso del primo tempo, fatto uso reiteratamente di una apparecchiatura rice-trasmittente». Ammenda di 3mila euro all'Hellas Verona «per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, indirizzato all'Arbitro grida insultanti».

Il giudice sportivo di Serie A ha squalificato per una giornata il tecnico dell'Empoli, Maurizio Sarri «per avere, al 49° del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale uscendo dall'area tecnica e proferendo un'espressione blasfema; infrazione rilevata da un Assistente».

Ultimo aggiornamento: 8 Aprile, 10:30


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma