Cuneo-Pro Piacenza, Gravina: «Sarà l'ultima farsa». Il capitano del Cuneo: «Questo 20-0 è una vergogna»

Domenica 17 Febbraio 2019
Il Pro Piacenza va in campo solo con sette giocatori, tutti ragazzini, e perde 20-0 col Cuneo nella 27/a giornata del girone A di serie C, e il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina dice: «Sarà l'ultima farsa». Il club emiliano, in crisi finanziaria e senza giocatori per il mancato pagamento degli stipendi, non si era presentato nelle ultime tre partite e rischiava l'esclusione dal campionato al quarto forfeit: così si è presentato a Cuneo col numero minimo di giocatori utile a far cominciare la partita e senza allenatore in panchina. «Quanto accaduto a Cuneo con la squadra del Pro Piacenza è un insulto allo sport e ai suoi principi fondanti», la dura presa di posizione di Gravina, che annuncia un intervento della Figc: «In questa situazione surreale, la FIGC aveva il dovere di far rispettare tutte le regole ed ha esercitato questo ruolo. La nostra responsabilità è quella di tutelare la passione dei tifosi, gli imprenditori sani e la credibilità dei nostri campionati: quella cui abbiamo assistito, nostro malgrado, sarà comunque l'ultima farsa».

«E poi ci sono domeniche dove ti ritrovi così.. sul 13 a 0 nel primo tempo contro una squadra che gioca con 6 ragazzi di 17 anni e un dirigente come difensore centrale... senza parole..Provo solo vergogna per chi ha reso possibile tutto ciò..». Così Santacroce, ex difensore di Napoli e Parma e ora capitano del Cuneo, commenta il 20-0 finale della sua squadra al Pro Piacenza, che si è presentata con soli 7 giocatori, tutti giovanissimi, per evitare lo 0-3 a tavolino e l'esclusione dal campionato.
Ultimo aggiornamento: 17:44


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma