JUVENTUS

Ronaldo incontra i suoi legali in Portogallo
Avvocati Ruby: «Lei con CR7 è una fake news»

Martedì 9 Ottobre 2018
Viaggio a Lisbona di Cristiano Ronaldo per incontrare gli avvocati che lo difendono dalle accuse di violenza sessuale avanzate nei suoi confronti dalla modella americana Kathryn Mayorga. È quanto riporta il quotidiano portoghese 'Correio da Manhà. La vicenda risale al 2009 e si riferisce a un incontro che il campione portoghese avrebbe avuto con la ragazza in un hotel di Las Vegas.


«È una fake new. Certamente Karima negli ultimi anni non ha fatto alcuna dichiarazione che riguarda Ronaldo». Lo ha affermato l'avvocato Paola Boccardi, legale di Ruby, la marocchina protagonista della vicenda delle feste ad Arcore, a proposito del caso del calciatore della Juve. «L'unica cosa che vien da pensare - ha proseguito - leggendo le notizie dei media - è che facciano riferimento alle dichiarazioni da lei fatte da 17enne in merito alle quali ha già reso smentita nel corso della sua testimonianza dibattimentale 3 anni fa».

Il 2 luglio 2010, Ruby in un verbale davanti ai pm milanesi - nell'inchiesta a carico di Silvio Berlusconi per concussione e prostituzione minorile, finita poi con un'assoluzione in via definitiva - aveva raccontato di aver avuto un rapporto sessuale quando era minorenne con Cristiano Ronaldo, all'epoca al Real Madrid, il quale, a detta della ragazza, l'avrebbe anche pagata 4 mila euro. Fonti giudiziarie, però, già all'epoca avevano precisato che si trattava di parole non riscontrabili, né verificabili. La stessa difesa dell'ex premier, tra l'altro, nella lista dei testimoni del processo al leader di FI aveva anche indicato Ronaldo e proprio sul capitolo della presunta conoscenza tra la ragazza e il campione, stando alle parole di lei messe a verbale. T

estimonianza, però, che non era stata poi ritenuta utile per il dibattimento dai giudici. La stessa Karima El Mahroug, poi, testimoniando nel processo cosiddetto Ruby bis a carico di Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti, aveva smentito di aver mai conosciuto Cr7, bollandola come una delle tante «balle» e «cavolate» che all'epoca, 17enne, aveva messo a verbale. «Non mi sono prostituita con uno oggettivamente così bello, figurarsi se l'ho fatto con Silvio Berlusconi e altri», aveva detto davanti ai giudici. La storia, messa a verbale dalla ragazza sette anni fa, è stata rilanciata in queste ore dai media britannici ed è stato anche lasciato intendere che lei potesse essere una delle nuove ragazze che avrebbero accusato Ronaldo di presunte violenze. Da Ruby e dal suo legale Paola Boccardi è arrivata la smentita, ricordando che già più di cinque anni fa la giovane aveva negato qualsiasi conoscenza con il calciatore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA