Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cristiano Ronaldo e l'offerta folle dall'Arabia: 250 milioni di euro per due anni

CR7 non si sente ancora pronto ad un palcoscenico minore ed, anzi, vorrebbe giocare almeno un'altra stagione nell'élite del calcio europeo.

Cristiano Ronaldo e l'offerta folle dall'Arabia: 250 milioni di euro per due anni
2 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Luglio 2022, 07:38

Cristiano Ronaldo è in cerca di una squadra. E anche per lui non dev'essere facile dire di no all'offerta arrivata dall'Arabia. Infatti, dopo aver tagliato i ponti con il Manchester United non presentandosi al raduno estivo, CR7 sta cercando un altro club in Europa. Si sono fatti tanti nomi - dal Chelsea al Bayern, dalla Roma al Barcellona - ma nessuna di queste squadre è venuta a mettere sul tavolo un proposta concreta e "pesante" come quella arrivata dall'Arabia Saudita. Secondo le informazioni di TVI e CNN Portuguesa, la star portoghese ha ricevuto un'offerta di 300 milioni di euro per andare a giocare per due stagioni in Arabia, con un club del quale non si conosce il nome.

La maxi offerta

I 300 milioni sarebbero così distribuiti: 30 al Manchester United per la cessione, 250 per il giocatore in due stagioni ed i restanti 20 milioni per gli intermediari. Ma, per quanto dorato, CR7 non si sente ancora pronto ad un palcoscenico minore ed, anzi, vorrebbe giocare almeno un'altra stagione nell'élite del calcio europeo. Quindi in questo momento non pensa di accettare l'astronomica offerta. Con il Mondiale in Qatar alle porte, il fuoriclasse portoghese è ancora fiducioso che uno dei grandi club europei che l'hanno contattato si faccia avanti seriamente.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA