Cremonese e Reggina umiliano Frosinone e Spal. Vince anche il Cosenza

Sabato 27 Febbraio 2021 di Vanni Zagnoli
Cremonese e Reggina umiliano Frosinone e Spal. Vince anche il Cosenza

In serie B è il pomeriggio delle squadre di bassa classifica, capace di fermare o battere chi è in lotta per la promozione diretta o per i playoff.

Monza-Cittadella 0-0 Gara equilibrata, i patavini hanno le migliori occasioni nel primo tempo, il Monza nella ripresa. Al 29’ la girata aerea di Ogunseye, fuori di poco. Al 42’ Beretta segna per il Citta, il fuorigioco è molto dubbio. Nel secondo tempo, Balotelli solo in area manca l’assist perfetto di D’Alessandro. Nel recupero Barberis per i brianzoli manda sulla barriera una punizione dal limite, Bellusci poi in scivolata ferma la ripartenza dei granata.

Pescara-Lecce 1-1 Al 39’ sponda di Meccariello per il destro di Maggio, 39 anni, per il vantaggio dei pugliesi. Nel recupero il pareggio di Busellato, alla 2^ marcatura della stagione, sul tiro di Machin, con il Var sarebbe stato annullato. La squadra di Corini perde l’occasione per avvicinare la promozione diretta, il Pescara è a 7 punti dalla zona playout.

Cosenza-Chievo 1-0 Mogos del Chievo con Ceccaroni del Venezia è l’unico giocatore di movimento sempre in campo, sinora. Canotto è insidioso in avvio per i veronesi, succederà la stessa cosa anche più tardi. All’11’ calcia una punizione Corsi, c’è una leggera deviazione sottoporta di Gliozzi. Il Cosenza avvicina il raddoppio, l’ex Garritano invece la parità. Resiste la squadra di Occhiuzzi. Il Chievo ha perso la verve recente, è al 3° match di fila senza punti.

Spal-Reggina 1-4 Luca Mora della Spal subisce due ammonizioni in 8’, strano per un giocatore della sua esperienza, fallo su Folorunsho e poi una simulazione, il tocco proprio di Folorunsho è troppo lieve, per la caduta. Al 16’ azione da sinistra di Liotti, il 19enne Okoli non arriva e Rivas appoggia in porta: sono 13 i gol calabresi nella prima mezz’ora. Raddoppia Montalto 4’ dopo con un’azione insistita, tornano i limiti difensivi del gioco di Pasquale Marino, alla 7^ gara senza vittorie. Anche Delprato avvicina il bersaglio per la squadra di Marco Baroni. Esposito scheggia la traversa su punizione per i ferraresi. Nel secondo tempo il tris, su assist di Montalto, segna Rivas, ma c’era fuorigioco, con il Var sarebbe emerso. Segna su punizione per la Spal Esposito, con una deviazione. Berisha nega il poker a Montalto. Lo trova Folorunsho.

Cremonese-Frosinone 4-0 Al 10’ segna Buonaiuto, servito da Gaetano, il destro è deviato. Attaccano i ciociari, Carnesecchi salva due volte la Cremonese, anche una traversa per la squadra di Nesta, con Ariaudo. Raddoppiano però i grigiorossi sempre con Buonaiuto, da palla recuperata di Castagnetti: è la sua seconda doppietta in B, in carriera. Baez fa tris in avvio di ripresa, il poker su assist di Bartolomei è di Ciofani. Espulso Valeri a 10’ dalla fine per avere allungato la gamba, sull’uscita di Bardi. A 2’ dal termine espulso per una frase ingiuriosa il portiere della Cremonese Carnesecchi, finisce tra i pali Marco Pinato, figlio del portiere Davide. Nesta torna in discussione

Pordenone-Ascoli 1-1 All’11’ Musiolik, Ciurria sorprende sul primo palo Leali, il tocco con la mano non basta. C’è Strukelj sulla panchina di Tesser, squalificato. Il portiere friulano Perisan rischia il rigore in uscita, su Butic, che esce per infortunio. Pareggiano i marchigiani nella ripresa grazie all’azione di Dionisi a sinistra, tocca in porta Nicola Mosti, 23 anni, ex Juventus under 21.

Pisa-Vicenza 2-2 Traversa nerazzurra in avvio, di Beghetto, è il 13° legno dei nerazzurri. A metà primo tempo Dalmonte sorprende Gori sul primo palo, si farà male a ginocchio, nell’esultanza, su una pozzanghera. Al 32’ il gol più bello della giornata, la rovesciata di Meggiorini alla Yuri Djorkaeff in Inter-Roma del gennaio ‘97, da posizione defilata, una chilena. Cappelletti entra su Soddimo ma evita il rigore. L’1-2 arriva con l’assolo di Vido, servito da Beghetto. Il pareggio è su cross di Vido per Luca Mazzitelli che tocca in porta. Il Vicenza si fa vivo con Cappelletti e con Gabriele Gori, si oppone Stefano Gori, il portiere toscano. 

Entella-Brescia 1-1 Al 25’ Aye conferma lo straordinario momento di forma, firmando il vantaggio delle rondinelle con un colpo di testa preciso da angolo, l’attaccante francese segna da 5 gare. L’Entella fatica, è ritornata alle difficoltà di avvio stagione, ma al 5’ della ripresa Pajac atterra Chiosa, Fourneau concede il rigore, dagli undici metri Joronen para su De Luca, è il suo 8° rigore parato. Il pari arriva comunque, a 3’ dalla fine, Pellizzer incorna da angolo. Joronen è attento e il Brescia tiene il pari, mentre il presidente Cellino è alle prese con nuovi guai con la giustizia.

Classifica: Empoli 46, Monza 43; Venezia e Salernitana 43, Cittadella 40, Lecce e Chievo 39, Spal 37; Pordenone, Pisa e Frosinone 33, Reggina 32, Cremonese 29, Vicenza e Reggiana 28; Brescia 27, Cosenza 26; Ascoli 22, Pescara 19, Entella 18.


© RIPRODUZIONE RISERVATA