COVID

Covid, focolaio al Palermo: salta a 15' dal fischio d'inizio la partita contro la Turris

Mercoledì 21 Ottobre 2020 di Giuseppe Mustica

Focolaio al Palermo. E a 15’ dal fischio d’inizio della partita contro la Turris, arriva la comunicazione dell’Asl alla Lega Pro, che fa saltare la partita. È successo tutto nello spazio di poche ore. Ieri la società rosanero aveva annunciato un caso di positività nell’Under 17 – bloccando di conseguenza tutte le attività del settore giovanile -, poi il primo giro di tamponi di ieri sera aveva scoperto quattro casi. Questa mattina poi precipita tutto: in totale sono 9 i calciatori che hanno contratto il virus più l’allenatore Boscaglia. Inizialmente la gara era prevista alle 15. Successivamente era slittata di tre ore e mezza affinché fossero completati gli esami diagnostici. Nel frattempo le squadre erano già scese in campo per sostenere il riscaldamento prepartita, che avevano anche completato. Infine è arrivata la comunicazione ufficiale. Questo il comunicato della Lega Pro:”In riferimento all'ordinanza della Asp di Palermo pervenuta alle ore 18 circa i casi positivi nel Palermo Calcio, per cui 'nella considerazione che si e' in presenza di un cluster di infetti con una precisa connotazione spazio-temporale' ordinando l'immediato isolamento di tutti i soggetti, la Lega Pro ha disposto, a tutela della salute, l'immediato rinvio della gara Palermo-Turris a data da destinarsi”.

IL PRECEDENTE

Sembra di rivivere i momenti di Parma-Spal, quando le squadre improvvisamente erano state richiamate negli spogliatoi nell’attesa di capire se la partita fosse confermata. Parliamo del marzo scorso, prima del lockdown, quando non c’erano ancora le linee guida su questo tipo di situazioni. La partita si giocò, posticipata di oltre un’ora. Questo pomeriggio invece al Barbera le squadre hanno fatto rientro negli spogliatoi e hanno preso la via di casa.  

Ultimo aggiornamento: 19:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA