Bundesliga, tutti in quarantena dal 3 maggio. L'obiettivo è salvare la stagione

Bundesliga, tutti in quarantena dal 3 maggio. L'obiettivo è salvare la stagione
di Giuseppe Mustica
3 Minuti di Lettura
Giovedì 22 Aprile 2021, 12:54 - Ultimo aggiornamento: 12:57

Il focolaio che una settimana fa è scoppiato all'interno del gruppo squadra dell'Hertha Berlino ha messo paura. La squadra allenata dall'ungherese Dardai è stata posta in quarantena dalle autorità sanitarie locali. Ed è stata costretta a rinviate tre partite. L'aumento dei contagi in tutto il territorio tedesco, inoltre, non lascia dormire sonni tranquilli alla federazione. Che ha preso una decisione importante per salvaguardare il finale di campionato. Tutti in quarantena i club di Bundesliga e Bundesliga 2. Sono 36 le squadre interessate dalla misura. Si parte il 3 maggio. E il "liberi tutti" sarà il 23, dopo l'ultima giornata di campionato.

Serie A, Bernardeschi è guarito dal Covid: domani mattina il primo allenamento

LE MISURE

Il confinamento vivrà due fasi. Nella prima, che scatterà all'inizio del prossimo mese, gli interessati potranno muoversi solamente per fare il tragitto casa-centro d'allenamento. Non sono consentiti altri spostamenti. «Questo serve a ridurre e minimizzare i contatti ed era già stato praticato con successo nella fase finale della scorsa stagione» si legge nella nota diramata dalla Bundesliga. La seconda fase, invece, che partirà dal 12 maggio, sarà una vera e propria quarantena «obbligatoria fino al termine della stagione». «Necessaria - spiega ancora la federazione tedesca - per garantire tutte le partite in programma, tenendo conto, inoltre, delle pressioni dovute all'Europeo».

Euro 2020, Valentina Vezzali: «Ospitare le partite è un segnale di ripartenza per il Paese»

ASSEMBLEA 

La decisione adottata è stata autorizzata dall'assemblea della Bundesliga dello scorso dicembre. Quando alla federazione è stato concesso di prendere tutte le misure necessarie per portare a termine i vari campionati. L'accordo prevedeva anche il diritto di ordinare la quarantena per un periodo che va dai cinque ai quattordici giorni. E così è stato fatto. 

Lazio, Inzaghi positivo al Covid: il rinnovo resta in quarantena

© RIPRODUZIONE RISERVATA