Lazio, Correa si conferma l'anti-Milan

Domenica 3 Novembre 2019 di Alberto Abbate
Correa (foto Marco Rosi)
Segna solo al Milan, ma ci mette ancora una volta un'eternità. E' incredibile e benedettamente folle la partita di Correa. Sempre croce e delizia. Sempre sciupone sotto porta e poi decisivo a infilare Donnarumma e a centrare la vittoria dopo 30 anni in campionato al Meazza. Era ora di sfatare questa maledizione, ma quanta fatica. Correa segna la rete che vale il quarto posto in classifica, dopo un'incredibile risalita. L'anno scorso era stato fondamentale in Coppa Italia, stavolta ci riesce giocando praticamente da fermo nella ripresa. Anche nel primo tempo era stato poco reattivo, si era divorato due occasioni clamorose a tu per tu con Donnarumma. Un geniale Luis Alberto lo aveva già lanciato verso la porta, l'argentino non ha fallito la seconda volta. E' partito sulla linea del fuorigioco e l'ha messa nel sette, facendo saltare Tare e Lotito in tribuna. La Lazio forse ha disputato la peggior prestazione di questa settimana, ma c'ha messo tigna. Non solo quella d'Immobile, riecco la magia di Correa.  Ultimo aggiornamento: 22:59


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma