CORONAVIRUS

Uefa: gli Europei femminili slittano al 2022

Giovedì 23 Aprile 2020
Slittano al 2022 gli Europei femminili di calcio. Lo ha deciso il comitato esecutivo dell'Uefa riunitosi in video conference oggi. La rassegna continentale, prevista originariamente per il prossimo anno, si svolgerà dal 6 al 31 luglio 2022.

Comitato Esecutivo della Uefa ha spiegato, confermando il rinvio del torneo, che per la rassegna in programma in Inghilterra dal 6 al 31 luglio 2022 si prevede di utilizzare le stesse sedi originariamente proposte per ospitare l'evento. «Quando abbiamo dovuto prendere una decisione urgente sul rinvio di Euro2020, abbiamo sempre avuto in mente le ripercussioni sul campionato femminile del 2021 - le parole del presidente della Uefa, Aleksander Ceferin - Abbiamo valutato attentamente tutte le opzioni pensando sempre soprattutto alla
crescita del calcio femminile. Spostandolo all'anno successivo, ci stiamo assicurando che la nostra competizione femminile di punta sarà l'unico grande torneo di calcio dell'estate, dandogli così l'attenzione che merita».

Allo stesso tempo, sottolinea la Uefa, questa decisione permetterà di avere lo spazio necessario per il completamento dei campionati nazionali e delle competizioni europee. Le intense consultazioni che hanno determinato il rinvio hanno coinvolto gli organizzatori dei Giochi del Commonwealth 2022 di Birmingham, con i quali la Uefa e la Federcalcio inglese continuano a collaborare per garantire che il 2022 sarà un'estate memorabile per lo sport d'elite.  Ultimo aggiornamento: 14:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani