CORONAVIRUS

Premier, ispettori federali spiano gli allenamenti

Martedì 19 Maggio 2020

La ripresa degli allenamenti in Inghilterra verrà monitorata dagli ispettori della Premier League, incaricati di verificare che ogni club rispetti il protocollo di sicurezza. Da oggi i club inglesi hanno ricominciato ad allenarsi in piccoli gruppi, rispettando le norme di distanziamento sociale e una serie di precauzioni igienico-sanitarie per minimizzare il rischio di contagi. Un protocollo d'intesa, in accordo con le linee guida fornite dal governo britannico, sottoscritto da tutte le società del massimo campionato inglese, allo scopo di ritornare in campo nel giro di un mese. Secondo il Times nei prossimi giorni ciascuna delle 20 società riceverà la visita degli ispettori, che dovranno controllare che gli allenamenti (della durata massima di 75 minuti) così come tutte le altre norme previste in questa fase 1, siano rispettate sia dai club che dai giocatori. In attesa di conoscere la data della ripresa del campionato, con ogni probabilità venerdì 19 giugno, i club devono ancora accordarsi su una serie di precauzioni logistiche, a partite dalla quarantena che i giocatori dovranno osservare prima di tornare in campo. Le autorità sanitarie inglesi vogliono che i giocatori trascorrano almeno due settimane in isolamento prima della ripresa del campionato, una quarantena decisamente più lunga rispetto ai sette giorni fissati dal protocollo di sicurezza adottato in Bundesliga. 

Ultimo aggiornamento: 14:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA