Coronavirus, primo morto in Argentina ma Tevez bacia Maradona

Coronavirus, un morto in Argentina, ma Tevez bacia Maradona
2 Minuti di Lettura
Domenica 8 Marzo 2020, 15:08 - Ultimo aggiornamento: 16:23

Anche in Argentina c'è stato un morto (di 64 anni), il primo in America Latina, per il Coronavirus, e le autorità cominciano a fare alla popolazione ogni tipo di raccomandazione igienico-sanitaria, compresa quella di evitare contatti ravvicinati. Non se n'è dato per inteso 'Carlitos' Tevez che, prima dell'inizio della sfida tra il suo Boca Juniors e il Gimnasia La Plata, è andato a baciare sulla bocca Diego Armando Maradona, che essendo l'allenatore della squadra ospite si trovava sulla panchina rivale. La Bombonera ha riservato un'accoglienza da brividi a Maradona, che ha voluto esserci anche se nella notte prima della partita era stato poco bene. Poi però Tevez ha dato un dispiacere a Maradona segnando il gol della vittoria per 1-0 del Boca, che è valso ai gialloblù anche la vittoria finale in campionato, visto che il River ha pareggiato 1-1 con il Tucuman e si è visto superato dai rivali proprio al'ultima giornata (48 punti contro 47) . Per il Boca è il 34/o titolo della sua storia.

Paura del contagio, rivolta nelle carceri di Frosinone e Modena
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA