CORONAVIRUS

Coronavirus, la Liga sospende il campionato, il Real Madrid in quarantena. Si fermano anche Olanda e Portogallo

Giovedì 12 Marzo 2020
1
Il Real Madrid è in quarantena a causa di un giocatore di pallacanestro trovato positivo al COVID-19 che ha costretto il club a mettere in quarantena la squadra di calcio. Tutti gli atleti hanno abbandonato la cittadella sportiva di Valdedabas facendo saltare l'allenamento della squadra di Zidane previsto alle 11. basket e calcio condividono alcuni spazi e pertanto il protocollo è stato attivato per tutti. Dopo questa notizia Il campionato di calcio spagnolo è sospeso almeno per le prossime due giornate. Lo ha deciso la Liga, alla luce di quanto emerso questa mattina sulla «quarantena stabilita per il Real Madrid e i possibili casi di giocatori positivi di altre società», come si legge in un comunicato.

Dopo lo stop ai campionati di Spagna e Olanda, oltre a quelli in altre discipline, si ferma anche l'attività calcistica del Portogallo. La federcalcio locale ha infatti deciso di fermare tutti i tornei di calcio e calcio a 5 a tempo indeterminato in seguito all'emergenza del Coronavirus. La decisione è stata resa nota con un comunicato. «Il gruppo di emergenza creato dal presidente della federazione per monitorare l'impatto di Covid-19 si è riunito oggi e in considerazione della crescente limitazione dell'accesso alle strutture sportive e della necessità per l'intera popolazione di seguire efficaci misure igieniche - è scritto nella nota - è stato deciso di sospendere le competizioni nazionali di calcio e calcio a cinque. La misura si applica dal 13 marzo ed è valida a tempo indeterminato». In Ungheria invece si continuerà a giocare, ma solo a porte chiuse e con le partite trasmesse tutte in chiaro. Ultimo aggiornamento: 19:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani