CORONAVIRUS

Lazio, Bianchessi vara lo smart-training per il settore giovanile

Martedì 31 Marzo 2020 di Valerio Cassetta
Smart working per i tecnici. Smart training per gli atleti. Mentre i giocatori della prima squadra della Lazio si tengono in forma nelle proprie abitazioni con le schede preparate dallo staff tecnico di Simone Inzaghi, i ragazzi del settore giovanile si esercitano collegati in video-conferenza. Aerobica, stretching, rinforzo degli arti superiori e inferiori, miglioramento della stabilità, qualche palleggio e possesso palla sul posto con l’aiuto della suola. Insomma, anche i giovani calciatori biancocelesti si adeguano all’emergenza legata al Coronavirus, ma non mollano l'attività fisica. Tutti hanno risposto con grande entusiasmo alla proposta del direttore del settore giovanile, Mauro Bianchessi, che nelle scorse settimane aveva scritto una lettera commovente ai suoi ragazzi. Ovviamente allenarsi via Skype in un giardino o all’interno di un appartamento è ben diverso dalle classiche sedute nel centro sportivo di Formello. I piccoli aquilotti però non fanno storie e seguono alla lettera i dettami degli istruttori, con la speranza di tornare a fare al più presto anche i noiosi giri di campo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani