Juventus, 121 in quarantena: c'è anche Agnelli

Giovedì 12 Marzo 2020 di Alberto Mauro

La Juventus lancia una raccolta fondi e dona 300 mila euro a favore della “Regione Piemonte - sostegno emergenza coronavirus”, iniziativa presentata dal messaggio di Andrea Agnelli. “In questo momento di emergenza anche noi di Juventus vogliamo dare il nostro contributo Rispettando le regole e chiedendo a tutti di rispettarle. Anche io da ieri sto osservando un periodo di isolamento volontario, ma dobbiamo e vogliamo fare di più. Insieme ai ragazzi abbiamo lanciato una raccolta fondi per sostenere il nostro personale sanitario sul territorio piemontese. Vi chiediamo di contribuire, pur distanti rimaniamo uniti, e usciremo da questo momento delicato”. Allenamenti sospesi, ottavi di Champions contro il Lione rinviati, prima squadra in quarantena insieme ad altre 121 persone, compreso il presidente Agnelli. Da ieri lo scenario alla Continassa è quasi inimmaginabile, un vuoto surreale dove fino a ieri si correva e si scherzava con la palla tra i piedi. I giocatori sono in isolamento volontario, c’è chi ha preferito acasa proprio e chi invece il JHotel, ma la situazione è allarmante, anche perché a breve tutti i giocatori saranno sottoposti a tampone per determinare se nel gruppo ci sono altri contagiati, oltre a Daniele Rugani. E proprio in seguito della notizia di ieri, relativa alla positività al Coronavirus-COVID 19 del difensore, “Si specifica che 121 persone, fra calciatori, membri dello staff, dirigenti, accompagnatori e dipendenti di Juventus stanno osservando un periodo di isolamento domiciliare volontario, in osservanza a quanto richiesto dalle autorità sanitarie in base alle disposizioni attualmente vigenti”.

Ultimo aggiornamento: 20:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani