Coppa Italia Primavera: una Lazio rimaneggiata ne prende 5 a Lecce. Niente derby agli ottavi

In campo tantissimi giovani tra cui Andrea Cannavaro, figlio del campione del Mondo Fabio. Metà squadra rimasta a Formello

Coppa Italia Primavera: una Lazio rimaneggiata ne prende 5 a Lecce. Niente derby agli ottavi
di Valerio Marcangeli
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 9 Novembre 2022, 15:37

Niente ottavi di finale e niente derby di coppa per la Lazio Primavera. Sanderra sceglie il turnover con tanti under 17 e 18 in campo e la sua squadra crolla col Lecce con un netto 5-0. In campo tantissimi giovani come ad esempio Andrea Cannavaro, figlio del campione del Mondo Fabio. Assente oltre metà squadra, rimasta a Formello per prepararsi al meglio in vista della sfida contro il Crotone. Una scelta precisa del tecnico che però non evita una brutta batosta con i salentini.

La Lazio ne prende 5 a Lecce

Pronti via i padroni di casa sbloccano il match sugli sviluppi di calcio d’angolo con Hasic. Colpo duro che lascia intendere subito l’andamento del match. Al 27’ arriva anche il raddoppio per i padroni di casa. Burnete si libera facilmente di Cannavaro e Kane e batte Morsa col destro. La Lazio prova a reagire con Troise, ma Borbei non si fa sorprendere. I biancocelesti dietro sono un colabrodo e dopo due minuti dal 2-0 il Lecce cala il tris. Ancora Burnete si muove bene in profondità, entra in area e appoggia per Corfitzen che comodamente non sbaglia. I giallorossi sono spietati e al 45’ segnano il poker ancora con l’esterno danese, stavolta con un pallonetto che beffa Morsa in uscita. Pomeriggio difficile per la Lazio Primavera, che almeno nella seconda frazione riesce a limitare i danni subendo meno rispetto alla prima. Tra problemi fisici e scelte tecniche Sanderra inserisce Gningue, Reddavide e Giranelli, ma il Lecce non perde mai il controllo chiudendo i conti al 75’ col piattone del subentrato Carrozzo. Pomeriggio da dimenticare per l’under 19 biancoceleste.

© RIPRODUZIONE RISERVATA