Poker dell'Udinese sul Bologna, avrà la Juve. Brillano Fofana, Barak e Lasagna

Mercoledì 4 Dicembre 2019 di ​Vanni Zagnoli
Nella giostra del gol della coppa Italia, il Bologna passa dal successo di Napoli in rimonta al 4-0 (con due gol subiti per tempo) a Udine. E i bianconeri dal tris subito all’Olimpico dalla Lazio alla qualificazione agli ottavi, dove sfideranno la Juve, grazie alla quaterna. Luca Gotti dunque continua la sua corsa, abbastanza più di un traghettatore, mentre gli emiliani riprendono la crisi degli ultimi mesi, a parte il blitz di domenica.

Prima del match il minuto di raccoglimento in memoria di Franco Janich, grande ex del Bologna, scudettato nel ’64. E’ un Bologna2, con Paz e Corbo centrali difensivi, il 17enne gambiano Juwara centravanti e autore del primo tentativo.

Fofana cerca la forma di qualche anno fa, con un’azione personale. Lì inizia il forcing friulano, con un’occasione per Ter Avest, il salvataggio di Krejci su Lasagna. A metà primo tempo il gol di Barak, su retropassaggio sbagliato da Medel e palla rubata da Lasagna. Il raddoppio è al 41’, dell’ex De Maio, su cross di Barak, molto attivo.

La squadra di Taniga (fa troppo freddo per Mihajlovic, convalescente) è troppo timida, nel secondo tempo fa girare la palla, in maniera però troppo orizzontale.

Ogni volta che l’Udinese parte resta pericolosa, con Lasagna (anche un palo) e con Pussetto. Il tris arriva con Mandragora, lanciato dal solito Fofana, l’interno bianconero aveva debuttato in nazionale con Mancini, a 22 anni prova ad affermarsi. Non è stata la serata di Orsolini, meno vivace del solito anche perchè non supportato dalla squadra, si vede solo nel finale con un diagonale fuori. Lasagna corona la sua serata eccellente con un gran gol, alimentando le speranze di essere agli Europei. Iuwara, invece, rischia l’espulsione. 

E’ stata un’Udinese da 8, contro un Bologna da 4,5. Sinisa davanti alla tv sarà arrabbiatissimo, come spesso gli accade. In campo i friulani avevano 2 italiani, contro i 3 del Bologna, ma ormai è normale. Anche in coppa.

  Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre, 10:54


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma