Juve, contro la Roma Sarri ritrova Bentancur e rilancia Rugani

Lunedì 20 Gennaio 2020 di Alberto Mauro
Daniele Rugani
Quattro punti di vantaggio sull’Inter e il miglior Ronaldo visto in bianconero. L’unità di crisi juventina ha superato senza contraccolpi i due passaggi a vuoto contro la Lazio, derubricati a «una partita e mezza sbagliata» da Maurizio Sarri nel post Parma. La sua squadra sta trovando l’equilibrio rincorso da inizio stagione, con nuove gerarchie a centrocampo, e le solite certezze in attacco. Ramsey è ormai il trequartista di riferimento, Rabiot in crescita, pronto a giocarsi una maglia con Bentancur, al rientro dalla squalifica. E i gol di CR7 hanno riscritto le gerarchie offensive: lui non si tocca, gli altri invece possono essere sostituiti (Dybala) o lanciati dalla panchina (Higuain e Douglas Costa).
Gli unici dubbi al momento sono per Alex Sandro, costretto ad abbandonare la sfida contro il Parma per una botta al costato. Gli esami a cui è stato sottoposto oggi all’emicostato destro hanno escluso la presenza di fratture costali, le sue condizioni verranno monitorate di giorno in giorno, e filtra ottimismo per la Roma. Cuadrado non si è allenato a causa di una leggera forma influenzale, ma farà di tutto per esserci contro la Roma. Mercoledì rientra Buffon mentre in difesa si potrebbe rivedere Rugani. A centrocampo torna Bentancur, e rifiaterà uno tra Pjanic e Rabiot. Dubbi in attacco, difficile rinunciare a questo Ronaldo ma la concorrenza tra Dybala, Higuain, Douglas Costa e Bernardeschi (anche se sempre più dirottato a centrocampo) non manca. Domani conferenza di vigilia di Sarri alle 18 allo Stadium.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua