Giardinetti, eliminato il Torre Angela.
Palombi:«Qualificati con carattere»

Mercoledì 30 Ottobre 2019 di Federico Feliciello
Fabrizio Palombi, attaccante del Giardinetti
La sfida di ritorno tra Torre Angela e Giardinetti sorride ai biancorossi di Claudio Fabrizi che pareggiano 2-2 in casa dei gialloblu e ottengono il passaggio del turno ai sedicesimi in virtù del 2-0 acquisito all’andata all’ “Agapito Sbardella”. A fare la partita sin dal fischio iniziale è il Torre Angela di Filippis costretto a ribaltare lo svantaggio di due reti. A Federici e compagni servirebbe subito un gol per riaprire il discorso qualificazione, ma ad andare vicino al vantaggio è il Giardinetti che colpisce la traversa con Oriakhy al 15’. Il dominio del gioco e del campo è, però, in mano sempre al Torre Angela che per quanto prodotto meriterebbe il vantaggio che arriva al 25’ grazie a Nico Federici che realizza il calcio di rigore procurato da Di Bari dopo avere seminato il panico in area di rigore. I padroni di casa acquistano maggiore entusiasmo e chiudono il Giardinetti nella propria metà campo. Il 2-0 sembra essere nell’aria, ma i gialloblu non sono fortunati al 35’ con la traversa centrata in pieno da Di Bari su punizione. Proprio, però, nel momento in cui l’inerzia è pienamente a favore del Torre Angela, iniziano a scaldarsi gli animi tra il campo e la panchina creando confusione.

Nella ripresa infatti la squadra di Filippis rientra in campo con un piglio differente rispetto alla prima frazione e il Giardinetti appare rigenerato trovando brillantezza nelle gambe e sfruttando gli spazi in contropiede. Da uno di questi infatti nasce il pareggio al 10’ con De Nigris che scappa via in velocità sulla fascia destra e batte Giovannoni una volta entrato in area. L’1-1 sembra tagliare le gambe al Torre Angela, che nel frattempo aveva perso i due pezzi forti in attacco, Federici – Di Bari, e a questo punto per ottenere la qualificazione servirebbero tre reti ai gialloblu. Il Giardinetti approfitta del momento grigio dei locali per mettere a segno al 16’ il gol che certifica la qualificazione con il calcio di rigore trasformato da Fabrizio Palombi, causato dal fallo di Giovannoni sullo scatenato De Nigris. Per il Torre Angela rimane poco da fare se non lottare con onore fino al 90. Al 30’ L’orgoglio della squadra di Filippis viene premiata con la rete del 2-2 firmata da Gaglio, ma che serve poco ai fini del risultato finale.

Soddisfatto e felice a fine gara il capitano del Giardinetti di Fabrizio Palombi per il passaggio del turno: «Ci tenevamo particolarmente a passare il turno, ma sapevamo che non sarebbe stato facile nonostante il 2-0 dell’andata. È stata una vera battaglia, siamo stati bravi a reggere l’urto nel primo tempo dopo aver subito l’1-0 e poi nel secondo tempo a tirare fuori il carattere, consapevoli che si sarebbero creati gli spazi per colpire in contropiede e siamo stati pronti a sfruttarli».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma