Conte, la sfida con la Juve: «C'è il gap, ma l'Inter può cambiare il destino»

Domenica 13 Ottobre 2019
«Vogliamo cambiare il nostro destino, anche se è giusto riconoscere i valori degli altri». L'allenatore dell'Inter, Antonio Conte, durante il Festival dello Sport a Trento, torna a parlare delle differenze fra i nerazzurri e la Juventus, ora capolista dopo la vittoria nel Derby d'Italia. «Non ho aspettato l'esito finale della sfida contro la Juve - continua l'allenatore - ma mi sono espresso fin dall'inizio per dire che la Juventus era al top. Ho detto poi che c'era anche il Napoli, che queste due squadre hanno fatto di più rispetto ad altre. Oggi questo gap c'è ed è difficile dubitarne». E la ricetta per dimezzare il gap, per Conte è una sola: «Noi dobbiamo progredire e migliorare attraverso il lavoro, cercare di diventare competitivi attraverso quello, per dare soddisfazione ai tifosi. Dobbiamo avere chiara la visione del presente per guardare bene al futuro. C'è solo un termine che conosco, lavorare ed è l'unico verbo utile per tornare ad essere protagonisti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma