Champions, Coman: «Mi dispiace per gli amici del Psg, ma ora gioco nel Bayern». Neymar e Paredes in lacrime

Lunedì 24 Agosto 2020
Coman
Il pianto di Neymar e Paredes, la felicità di Coman. «È stata una serata magnifica, straordinaria, perché ho segnato il gol della vittoria. Ma un pò mi dispiace, a Parigi ho ancora amici e un fratello (Kimpembe). Adesso gioco però nel Bayern e il calcio è così». Dai microfoni di Sky Sport, il match winner della finale di Lisbona racconta le sue sensazioni dopo la conquista della Champions. «Il nostro segreto è l'allenatore: Flick ha portato fiducia, serenità, un gioco perfetto per noi, e ha fatto le scelte giuste. In Italia, vestendo la maglia della Juventus, ho imparato tanto, se sono diventato il giocatore che sono adesso è merito anche della serie A». Infine la dedica: «Questa coppa è per un mio amico d'infanzia che non c'è più, questo trofeo è per lui». Ultimo aggiornamento: 00:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA