Coentrao ammette: «Per il Real ho comprato la patente di guida»

Coentrao ammette: «Per il Real ho comprato la patente di guida»
di Redazione Sport
1 Minuto di Lettura
Sabato 18 Marzo 2017, 13:18

Un vero e proprio autogol, che potrebbe anche avere anche risvolti giudiziari, quello di Fabio Coentrao, il terzino del Real Madrid, diventato campione d'Europa con Portogallo la scorsa estate. Il quotidiano sportivo 'ÒJogò scrive oggi infatti che il giocatore, finito tra l'altro ai margini con Zidane, ha confessato di aver 'compratò la patente di guida nel 2012, poco prima di trasferirsi dal Benfica al Bernabeu. Secondo la ricostruzione del giornale, il 29enne calciatore è dovuto tornare in patria, a Braga, richiamato per testimoniare sull'accaduto e il portoghese ha ammesso di aver conseguito illegalmente la patente, versando 4.000 euro per superare l'esame di teoria.

Di più, l'esaminatore gli avrebbe addirittura permesso di svolgere l'esame con un vero e proprio aiuto esterno, una persona che lo aiutava da dietro facendogli movimenti col dito per indirizzarlo nelle risposte. Coentrao ha anche ammesso, scrive ancora 'ÒJogò, che senza tale aiuto non avrebbe potuto conseguire a patente. La difesa del giocatore ha cercato di giustificare l'accaduto spiegando che l'esame era arrivato a ridosso del suo trasferimento al Real Madrid e quello era il modo più sbrigativo per arrivare in Spagna con la patente in mano, dal momento che, a causa della lingua, in Spagna sarebbe stato assai difficile conseguirla. Per ora la pena al giocatore è stata solo comminata una multa di di 3.000 euro e il procedimento sospeso. Insieme a Coentrao sono coinvolti una cinquantina di persone, tra esaminandi, esaminatori e istruttori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA