Chiellini festeggia le trecento presenze
e avverte la Roma:«Vogliamo vincere tutto»

Chiellini festeggia le trecento presenze e avverte la Roma:«Vogliamo vincere tutto»
di Luca Pasquaretta
1 Minuto di Lettura
Martedì 14 Gennaio 2014, 21:00 - Ultimo aggiornamento: 21:17

Nel tardo pomeriggio cerimonia allo J-Museum per Giorgio Chiellini, che a Cagliari ha tagliato il traguardo delle 300 presenze. In 116 anni di storia del club, sono solo 38 i giocatori che prima di lui avevano raggiunto la fatidica cifra. “E’ un onore, un punto di partenza” ha detto il difensore della nazionale, alquanto emozionato: “Qui ho imparato che le celebrazioni devono durare poco, perché si pensa al futuro, ai nuovi traguardi. La Juve è la mia vita, tra gioie, dolori, trionfi e delusioni: non si cancella nulla. Il ricordo più bello va sicuramente alla sera di Trieste, dove abbiamo conquistato il trentesimo scudetto”. Poi un pensiero alla Champions: “C’è grande delusione per l’eliminazione, la finale a Torino dell’Europa League è uno stimolo in più. Lo scudetto non l’abbiamo ancora vinto, serve umiltà, concentrazione e fame. Vogliamo pure la Coppa Italia. Non molleremo nulla”. La Roma è avvisata. Infine una battuta su Pogba e sul mercato: “Paul è amato da tutti, sappiamo che c’è la fila, qui può scrivere la storia. Siamo una squadra destinata a crescere. Vidal ha appena rinnovato, quello di Pirlo è imminente. Mister Conte e il presidente Agnelli sono delle garanzie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA