Real Madrid senza freni, il Psg passa il turno. Bayern ok

Giovedì 7 Novembre 2019 di Giuseppe Mustica
GIRONE A
 
PSG-BRUGES 1-0
 
Con due turni d’anticipo il Psg stacca il pass per gli ottavi di finale di Champions League. Basta un gol di Mauro Icardi ai francesi – ottavo centro nelle ultime sei per l’argentino –  per battere un Bruges che, rispetto alla batosta dell’andata, è sembrata tutta un’altra squadra. Il gol decisivo è arrivato al 24’ del primo tempo: palla tagliata del giovane Dagba che pesca Icardi tutto solo all’interno dell’area piccola. Troppo semplice il tocco sotto porta e vantaggio parigino. Il Bruges, come detto, non molla. E nella ripresa ha anche l’occasione per pareggiare con un calcio di rigore. Della battuta s’incarica Diagne che però si fa ipnotizzare da Navas. Con fatica il Psg porta a casa vittoria e qualificazione. 
 
 
REAL MADRID-GALATASARAY 6-0
 
Manca solamente la matematica invece per il Real Madri che schianta con un tennistico 6-0 un Galatasaray che non è praticamente mai sceso in campo. La tripletta di Rodrigo, la doppietta di Benzema e il rigore col cucchiaio di Sergio Ramos fissano il risultato. Da segnalare senza dubbio il giovane attaccante brasiliano classe 2001 che, tra il 4’ e il 7’ del primo tempo ha siglato la doppietta più veloce nella storia della Champions League. Una serata da ricordare perché oltre alla terza rete arrivata a partita ormai finita è stato l’autore dell’assist per il primo gol di Benzema. A proposito: l’attaccante francese con le reti di questa sera diventa il quarto marcature assoluto della competizione con 62 gol all’attivo. Mica male. 
 
GIRONE B
 
BAYERN-OLYMPIACOS 2-0
 
Vince e conquista il passaggio del turno il Bayern Monaco del tecnico ad interim Hans Flick, che in settimana ha preso il posto di Kovac. Sul risultato finale non c’è mai stato dubbio, ma i bavaresi ci hanno messo più tempo del previsto per sbloccare la partita. Straordinaria la prova del portiere ospite Jose Sa che nel primo tempo si supera prima su Coman e poi su Müller. Nella ripresa il solito Robert Lewandowski trova il vantaggio anticipando tutti sul primo palo dopo l’ennesima azione di Coman. A chiudere la partita è Ivan Perisic, entrato un minuto prima, che conquista una palla vagante in area di rigore e scaraventa in rete. 
 
 
STELLA ROSSA-TOTTENHAM 0-4
 
Con grande autorevolezza il Tottenham sbanca il campo della Stella Rossa. All’inizio la squadra di Pochettino soffre la velocità degli uomini di Milojevic, poi però i londinesi prendono le misure in mezzo al campo e allora esce fuori tutta la qualità offensiva. A sbloccare la partita è la prima rete di Lo Celso che ribadisce in rete un pallone che proprio di entrare non ne voleva sapere. Il centrocampista argentino conclude un’azione che ha visto Kane colpire il palo e Son la traversa oltre a un salvataggio sulla linea sulla conclusione a botta sicura di Alli. Nella ripresa poi si scatena Son che prima col sinistro spedisce sotto la traversa – esultando come a scusarsi dopo l’intervento che lo ha visto protagonista domenica scorsa costato il grave infortunio ad Andre Gomes – e poi col tocco di destro a porta vuota sigla la sua personale doppietta. Di Eriksen il gol dello 0-4. 
 
GIRONE C
 
DINAMO ZAGABRIA-SHAKTHAR 3-3
 
Un pareggio che tiene ancora in corsa l’Atalanta. Un pareggio clamoroso con quattro gol negli ultimi 10’ compreso il recupero. È successo di tutto tra Dinamo e Shakthar: al vantaggio ospite di Alan Patrick ha risposto nel primo tempo l’ex Bologna e Verona Bruno Petkovic con un preciso colpo di testa. Emozionante e senza soste la ripresa con prima l’espulsione di Moro per i padroni di casa e poi quella di Marlos per gli uomini di Castro. All’84’ Ivanusec sembra indirizzare la gara per la Dinamo e, questa sensazione, è confermata dal gol di Ademi quando è appena scoccato il 90’. Ma Moraes al terzo minuto di recupero ridà speranza allo Shakthar che, all’ultimo assalto, ringrazia la follia di Theopihile-Catherine che colpisce in piena area di rigore con una gomitata Pyatov arrivato dai propri pali per l’assalto finale. Rigore ineccepibile che Tete trasforma con freddezza 8’ dopo il novantesimo. 
 
GIRONE D
 
LEVERKUSEN-ATLETICO MADRID 2-1
 
Si rimette in gioco per un posto in Europa League il Bayer Leverkusen che supera uno spento Atletico Madrid. Nonostante la sconfitta gli uomini di Simeone hanno un piede e mezzo agli ottavi. La goffa autorete di Thomas nel primo tempo spiana la strada ai tedeschi che raddoppiano a inizio ripresa con capitan Volland abile a girarsi in un fazzoletto e battere Oblak con un destro potente e preciso. A nulla serve il gol di Morata arrivato in pieno recupero. 
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma