Milan, Pioli: «Questa è l'ultima occasione per restare in Champions»

Milan, Pioli: «Questa è l'ultima occasione per restare in Champions»
di Salvatore Riggio
3 Minuti di Lettura
Martedì 23 Novembre 2021, 14:36 - Ultimo aggiornamento: 24 Novembre, 09:25

Più che un’impresa al Milan serve un vero miracolo. La qualificazione agli ottavi di Champions è compromessa, ma ancora possibile. Ed è con questo obiettivo che il Diavolo, domani sera, affronterà l’Atletico Madrid (ore 21, su Amazon Prime): «Motivare i ragazzi è stato facile, questa è l’ultima occasione per restare in Champions», ha detto Stefano Pioli in conferenza. «Per molti è la prima volta che giocano nella massima competizione continentale. Abbiamo dimostrato che non siamo distanti dalle altre, ma ci manca ancora qualcosa. Domani servirà una grande prestazione», ha aggiunto. «Siamo gli stessi di Firenze, più Maldini che è convocato. Romagnoli può giocare dal primo minuto. Invece, proveremo a recuperare Tomori per la gara di domenica contro il Sassuolo».

E sulla gara con la Fiorentina: «Non si deve mai giudicare una prestazione per una giocata o per una situazione. A Firenze abbiamo perso perché nelle due aree di rigore non siamo stati precisi come altre volte. Abbiamo avuto meno attenzione e qualità del solito. Non è una questione di approccio. Purtroppo non abbiamo fatto gol, ma questo è il calcio. Dobbiamo sapere per domani sera che serve la prestazione con qualità e attenzione nelle due aree di rigore, altrimenti la prestazione è aria fritta».

Poche le combinazioni per la qualificazione. In primis, il Milan deve battere sia Atletico Madrid sia Liverpool (7 dicembre a San Siro). Senza due vittorie, non c’è alcuna possibilità. Ma ci devono essere uno dei seguenti casi: il Porto perde contro il Liverpool ad Anfield e pareggia all’ultima giornata in casa contro l’Atletico Madrid; il Porto perde sia col Liverpool sia con l’Atletico Madrid (a patto che il Milan vinca con almeno due reti di scarto a Madrid o chiuda comunque con una differenza reti migliore dei Colchoneros); il Porto pareggia contro il Liverpool e l’Atletico batte il Porto all’ultima giornata (a patto che il Milan vinca con almeno due reti di scarto al Wanda Metropolitano o chiuda con una differenza reti migliore degli spagnoli). Solo così i rossoneri passerebbero con sette punti. E sarebbe la terza squadra nella storia della Champions a farcela dopo aver totalizzato zero punti nelle prime tre gare. L’Atalanta di Gian Piero Gasperini (2019-2020) e il Newcastle (2002-2003).

© RIPRODUZIONE RISERVATA