Liverpool, Klopp freme: «Non vediamo l'ora di giocare la finale»

Martedì 28 Maggio 2019
1
«Sappiamo che per noi sarà una finale difficile, ma lo sarà anche per il Tottenham e comunque non vediamo l'ora di giocare. L'ideale sarebbe stato disputarla cinque minuti dopo aver eliminato il Barcellona. I miei volevano, e vogliono assolutamente, far parte di questa sfida e non abbiamo paura». A quattro giorni dalla sfida contro gli Spurs che assegnerà la Champions League del 2019, il tecnico del Liverpool Jurgen Klopp fa il punto della situazione e non si nasconde in vista della sfida del Wanda Metropolitano di sabato a Madrid. Ma, in caso di vittoria, per Klopp sarebbe l'apice della carriera? «Sicuramente - risponde il tedesco -. Finora considero il mio momento più bello da tecnico la promozione in Bundesliga con il Magonza nel 2004. Vincere la Champions mi farebbe riprovare quella sensazione». Poi sul Tottenham: «nelle due sfide di campionato - dice Klopp - abbiamo sempre vinto noi per 2-1, nel match in casa con un pò di fortuna, e la differenza in classifica è stata consistente. Ma la partita di Madrid sarà tutta un'altra cosa, direi speciale, speriamo di affrontarla nel modo giusto». Finora Klopp le finali alla guida del Liverpool le ha perse. «Contro il Siviglia in Europa League avevamo il serbatoio, senza più energie - commenta -, mentre l'anno scorso abbiamo perso Mo (Salah n.d.r.) e poi preso uno strano gol e un'altra in rovesciata. Gli errori si fanno, ma bisogna essere pronti a reagire». Ultimo aggiornamento: 29 Maggio, 11:51


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I lucchetti di Ponte Milvio si aprono con le chiavi di Villa Pamphili

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma