AS ROMA

Cassano confessa a Vieri: «Totti era stato venduto al Chelsea. Dovevo essere io il futuro della Roma»

Sabato 9 Gennaio 2021 di Gianluca Lengua
Cassano confessa a Vieri: «Totti era stato venduto al Chelsea. Dovevo essere io il futuro della Roma»

In una diretta twitch organizzata sul canale di Bobo Vieri, Antonio Cassano ha svelato un particolare scottante della sua storia alla Roma e di quella di Francesco Totti: «Ero affezionato e sono affezionato alla Roma, sarei rimasto per tutta la carriera. Nel 2004 torno dopo un grandissimo Europeo. Totti aveva sbagliato, sputando a Poulsen. C’era ancora Baldini dentro e Totti era stato venduto al Chelsea. Io dovevo essere il futuro della Roma, venivo da un campionato clamoroso, avevo 22 anni e il mondo ai miei piedi. Ovviamente Totti lo viene a sapere, se la lega al dito e poi sono nati problemi. Io me ne sono andato per il rinnovo, perché mi hanno promesso una determinata situazione e poi si erano rimangiati la parola. A me ha chiamato Moratti, il giorno di Natale. Siccome il mio numero di telefono non lo do a nessuno, lui aveva quello di mio cugino. Quando gli ha telefonato ha detto ‘Ciao Antonio sono Moratti’. Lui ha risposto: ‘Sì, io sono Berlusconi’. E ha chiuso il telefono».


© RIPRODUZIONE RISERVATA