Casal Barriera in alto, Campanella:
«Pensiamo ancora alla salvezza»

Lunedì 21 Ottobre 2019 di Tiziano Pompili
Il Casal Barriera ha sbancato il campo dell’Itri e si è issato in quinta posizione nel girone B di Eccellenza. La squadra di mister Alessandro Damiani ha vinto 3-2 al termine di una partita tiratissima, “esplosa” nel secondo tempo. «Un successo molto importante – dice Flavio Campanella, esterno basso o alto classe 1993 che ha segnato la terza marcatura capitolina e la sua prima personale stagionale – Nel primo tempo siamo rimasti in attesa degli avversari, ma non riuscivamo a pungere. All’intervallo il mister ci ha chiesto di essere più aggressivi e noi abbiamo eseguito andando sul doppio vantaggio con Ulisse e Tiziano Costantini. Poi dopo l’1-2 locale, ho segnato il terzo gol e infine l’Itri ha accorciato sul 2-3 conclusivo. Tre punti pesantissimi ottenuti contro quella che, a mio parere, è la migliore squadra incontrata finora».
 
L’ottimo avvio di stagione non cambia le prospettive del Casal Barriera, almeno a sentire Campanella: «Continuiamo a pensare alla salvezza perché siamo solo all’inizio. Una volta raggiunta una quota di sicurezza potremo pensare ad altro, ma fino ad allora siamo concentrati sul nostro obiettivo». Una squadra senza mezze misure quella capitolina (quattro vittorie e tre sconfitte): «Speravamo di poter cominciare bene, ma non dobbiamo mai staccare i piedi da terra. Lo abbiamo fatto dopo le vittorie con Sora e Arce e siamo incappati in tre sconfitte consecutive, non dobbiamo ripetere quell’errore».
 
Mercoledì si torna in campo per la Coppa Italia: «Ospiteremo l’Ottavia dopo il 2-2 esterno dell’andata: vogliamo vincere e andare avanti perché grazie a questa competizione chi ha avuto meno spazio in campionato, può fare vedere le sue qualità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma