Lazio, Diaconale: «Cori? Non ingigantiamo fenomeni». Cangemi: «Nessun coro razzista»

Sabato 12 Gennaio 2019
1
«Faccio parte di quel 98% di quei spettatori che i cori non li ha sentiti. Non metto in discussione né la buona fede né tantomeno l'udito di chi li ha ascoltati. Se ci sono stati la società condanna qualsiasi tipo di coro razzista e antisemita, ma bisogna anche valutare le dimensioni del fenomeno senza ingigantire il fenomeno». È la dichiarazione spontanea del portavoce della Lazio, Arturo Diaconale, in merito ai cori razzisti e antisemiti uditi all'Olimpico da una parte della curva nord laziale durante la gara di Coppa Italia tra Lazio e Novara.

«Credo - ha aggiunto Diaconale - ci sia una forma di psicosi che gonfia episodi e questioni marginali e minoritari e apparentemente inesistenti in questioni gigantesche. Ho letto i cori nello stadio, come se tutto lo stadio avesse fatto cori razzisti. Viviamo in un ambiente particolare in cui le notizie possono girare in tutto il mondo e danneggiare l'immagine della società». Tra i cori incriminati, quello «questa Roma qua sembra l'Africa»: «Per fare una battuta - rileva Diaconale nella sala stampa dell'Olimpico dopo la partita - non vorrei che gli africani si indignassero per come è ridotta Roma in questo periodo. Trasformare questa battuta in un episodio clamoroso è qualcosa di molto grave. Invito a dare la giusta collocazione per episodi del genere. Se poi ci sono piccolissimi gruppi che possono approfittare della psicosi mediatica, in modo da sottoporsi all'attenzione generale, può essere che ci sia, ma non bisogna favorire questi tentativi al di fuori della loro reale identità»..


«Gli unici cori offensivi che si sino levati oggi all'Olimpico sono stati quelli dei tifosi del Novara contro la Lazio e il presidente Lotito. Ero allo stadio, abbiamo assistito alla partita in assoluta tranquillità e non abbiamo sentito cori razzisti. Ormai siamo ad un vero e proprio accanimento contro la società biancoleste e i suoi tifosi». È quanto dichiara Giuseppe Cangemi, Vice Presidente del Consiglio regionale Lazio.
  Ultimo aggiornamento: 18:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani