Psg: Thiago Silva, no al Fluminense e il Milan torna a sperare

Sabato 13 Giugno 2020
Psg: Thiago Silva, no al Fluminense e il Milan torna a sperare
Il capitano del Paris Saint-Germain Thiago Silva ha escluso un ritorno imminente in Brasile, all'ex club il Fluminense perché vuole prolungare la sua carriera in Europa. Il contratto del 35enne difensore scade con il Psg alla fine della stagione in corso e i dirigenti del club lo hanno informato che non sarà rinnovato. Nonostante abbia precedentemente dichiarato il desiderio di ricongiungersi al Fluminense, Silva afferma che non è ancora pronto per tornare nel suo Brasile. In un post su Instagram Live l'ex milanista ha affermato di essere in debito con la squadra brasiliana di Serie A per aver rimesso in carreggiata la carriera dopo un attacco di tubercolosi nel 2005. Di fatto la chiusura ai brasiliani fa sognare proprio il Milan che sogna di riportare a San Siro il centrale dello scudetto.

«Tutti conoscono il debole che ho per il Fluminense», ha detto Silva, che ha giocato 146 partite per la squadra di Rio de Janeiro dal 2006 al 2008. «Ho avuto l'episodio della tubercolosi e mi hanno aperto le porte. Sono eternamente grato per questo, ma ho ancora degli obiettivi da raggiungere in Europa. Spero di poterli raggiungere al più presto». Il difensore centrale spera di finire al meglio la sua avventura di otto anni con il Psg portandolo al successo in Champions League. I parigini hanno prenotato un posto nei quarti di finale battendo il Borussia Dortmund 3-2 a marzo. Silva, che ha 89 presenze con la maglia del Brasile, ha anche espresso il desiderio di andare alla Coppa del Mondo 2022 in Qatar e si ha la sensazione che un ritorno a Rio potrebbe ridurre quelle possibilità.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani