Napoli, ora Insigne vuole l'aumento. Lamela, ciao Premier: va da Monchi nella Liga

Napoli, ora Insigne vuole l'aumento. Lamela, ciao Premier: va da Monchi nella Liga
di Eleonora Trotta
2 Minuti di Lettura
Martedì 20 Luglio 2021, 17:53

Il contratto di Insigne scade nel 2022 e al momento non si segnalano avvicinamenti con il Napoli. L'attaccante campano punta infatti a guadagnare di più rispetto agli attuali 4,5 milioni di euro a stagione, mentre la società azzurra, dopo la mancata qualificazione alla prossima Champions League, intende rivedere alcuni costi. Il quadro quindi non è cambiato, considerando che i discorsi sul prolungamento verranno affrontati solo quando Insigne si aggregherà al gruppo in ritiro a Castel di Sangro.

In Abruzzo ci sarà un confronto proprio con De Laurentiis. «È un prodotto del nostro vivaio. Se mi dice che si è stancato, sarà una sua decisione, non certo nostra» aveva raccontato, lo scorso 5 luglio, il produttore cinematografico. Il rapporto tra i due non è idilliaco, per questo motivo il rinnovo potrebbe essere approfondito anche durante la stagione. Di certo e nonostante la vicina scadenza contrattuale, il Napoli non è disposto a fare sconti: in caso di offerte, la richiesta per il cartellino resta quindi sui 30 milioni di euro.

Lamela al Siviglia

Intanto, a proposito di talenti, all'estero si registra un cambio di maglia importante. L'ex Roma Erik Lamela ha infatti accettato l'offerta del Siviglia di Monchi. L'argentino si trasferisce in Spagna nell'ambito di uno scambio con il giovane Bryan Gil. Agli Spurs andranno anche 25 milioni di euro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA