Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, Milinkovic in bilico fino alla fine del calciomercato: il futuro di SMS

Lazio, Milinkovic in bilico fino alla fine del calciomercato: il futuro di SMS
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Martedì 9 Agosto 2022, 10:56 - Ultimo aggiornamento: 19:46

Il mercato entra sempre più nel vivo e in casa Lazio restano molti dubbi sulle manovre a centrocampo. Tra i nomi caldi c’è sempre quello di Milinkovic, ma ora, rispetto a qualche settimana fa, non è più così impossibile immaginarlo ancora in biancoceleste. Sabato scorso il Sergente ha festeggiato il suo settimo anniversario alla Lazio. Un lungo percorso che da almeno tre estati viene caratterizzato da voci su una sua possibile partenza che alla fine dei conti non vengono rispettate. Ci sarà lo stesso epilogo da qui al 1 settembre?

Manchester United, dopo Rabio anche il Sergente?

La Lazio di certo lo spera, ma solamente se alla fine il numero 21 deciderà di rinnovare il proprio contratto in scadenza nel 2024. C’è da sottolineare che il centrocampista ha detto chiaramente alla società di voler cambiare aria puntando a palcoscenici importanti come la Champions League e soprattutto senza estendere il suo accordo. Il problema però è che finora dalle parti di Formello non sono arrivate offerte. Il Real Madrid si è rinforzato con Tchouameni e il Psg ha puntato Fabian Ruiz. C’è poi il Manchester United che non giocherà nella massima competizione europea, ma resta una destinazione gradita al calciatore. Tutto sembrava infatti condurre a una possibile avanzata dei Red Devils, ma il tentativo con Rabiot della Juventus potrebbe raffreddare la pista Sergej. A dirla tutta dall’Inghilterra non nascondono che lo United possa addirittura fare il doppio colpo dopo il dietrofront di Frenkie de Jong.

Lotito parte da almeno 70 milioni, ma un’offerta da 50 a fine agosto...

In tal caso Lotito partirà dalla solita valutazione di almeno 70 milioni che però col passare delle settimane potrebbe calare. L'unica certezza è che il club non ha posto una deadline per la cessione del serbo. Con 50-60 milioni sul piatto a una manciata di giorni dalla fine del mercato il patron biancoceleste vacillerebbe pensando al rischio di perdere il numero 21 a meno, o addirittura a zero nelle sessioni successive. In caso contrario, Milinkovic rimarrà per la gioia di Sarri e la Lazio stessa. Avere a disposizione il Sergente permetterebbe di puntare di diritto al quarto posto, con una rosa completata da un mercato estivo importante costellato da otto colpi. Il piano b in caso di cessione invece corrisponde a Zielinski del Napoli. Sarri ha indicato lui come sostituto ideale di Milinkovic nonostante le differenti caratteristiche, ma non sarà un gioco da ragazzi convincere De Laurentiis a mollare il suo gioiello a ridosso della fine delle trattative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA