Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Calciomercato Lazio, Carnesecchi ko e trattativa in bilico. Le alternative per la porta

Calciomercato Lazio, Carnesecchi ko e trattativa in bilico. Le alternative per la porta
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Giugno 2022, 10:55 - Ultimo aggiornamento: 11:40

Proprio quando la Lazio era pronta a sferrare il colpo è arrivata la brusca frenata. Il club biancoceleste nelle prossime ore avrebbe formulato la propria offerta all’Atalanta per Marco Carnesecchi, il portiere del futuro secondo Sarri. Tare avrebbe messo sul piatto 12 milioni di euro con la formula del prestito con obbligo di riscatto, ma ora sono iniziate le riflessioni. Il classe 2000 si è infortunato alla spalla sinistra in allenamento con l’Italia u21. Manca ancora la certezza sull’entità dello stop, ma si teme una lussazione e nella peggiore ipotesi un intervento. Difficile che il giovane possa cavarsela con meno di due mesi ai box.

Lazio, Carnesecchi a rischio: torna di moda il nome di Kepa

Una vera e propria tegola che rischia seriamente di cambiare tutti i piani di mercato. Non è un segreto che da tempo il Comandante abbia messo gli occhi sul gioiellino dei bergamaschi per sistemare una volta per tutte la porta. In attesa degli accertamenti che Carnesecchi svolgerà nella giornata odierna, la Lazio sta già valutando le alternative. L’altro sogno di Sarri è avere di nuovo a disposizione Kepa, tornato a bussare alla sua porta nei giorni recenti. Il portiere spagnolo ha voglia di essere un protagonista come nell’anno al Chelsea col Comandante, ma lo stipendio di 8 milioni di certo non aiuta la causa biancoceleste. I Blues sarebbero anche disposti a facilitarne l’uscita, ma il nodo principale è proprio l’ingaggio che l’ex prodigio dell’Athletic Bilbao ha però fatto sapere di volersi ridurre.

Da Vicario a Reina: tutte le alternative per la porta della Lazio

Non va sottovalutato poi il profilo di Vicario. Reduce da un’ottima stagione tra i pali dell’Empoli e riscattato per 10 milioni dal Cagliari, ora i toscani sono pronti a battere cassa per il classe ’96. Nonostante non sia eccelso palla al piede, Sarri è rimasto colpito dalle capacità tra i pali e per questo motivo lo ha inserito tra i pretendenti. Per assicurarselo ervirà un investimento simile in cifre a quello per Carnesecchi. C’è poi anche l’opzione estera con Luis Maximiano del Granada, appena retrocesso nella Segunda Division spagnola. A proporlo è stato Mendes in accordo con Ramadani, ma anche per il classe ’99 portoghese sarà richiesto un esborso importante di almeno 10 milioni. Queste al momento le alternative vagliate alle quali si aggiunge però un’altra possibilità. In caso di uno stop ragionevole per Carnesecchi la Lazio potrebbe comunque investire a cifre inferiori su di lui e nella prima parte di stagione puntare su Reina. Si tratterebbe però di un grande rischio in una stagione in cui Sarri avrà fin da subito bisogno di un titolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA