Everton vuole l'Europa: Napoli o Atletico

Venerdì 12 Luglio 2019
Grande protagonista della Coppa America vinta con il Brasile, Everton Cebolinha (chiamato così per la somiglianza con un personaggio dei fumetti molto popolare in patria) è tornato in forza al Gremio che disputando il campionato nazionale di Serie A. Il giocatore però ha fatto presente di avere molte proposte dall'Europa e di essere quindi intenzionato a lasciare il club di Porto Alegre. In ogni caso, il tecnico 'gremistà Renato Portaluppi gli ha imposto il silenzio stampa e il giocatore si è adeguato. Seguito da tempo dal Bayern Monaco e Milan, che però non hanno mai fatto proposte ufficiali, Cebolinha ha visto aumentare notevolmente il proprio valore di mercato dopo il torneo continentale, al punto che il presidente del Gremio, Romildo Bolzan, ha fatto sapere che «per meno di 40 milioni di euro nemmeno mi siedo per parlarne. Del resto, chi ha detto che lo cediamo?». Fonti del club hanno fatto sapere che si è fatto avanti l'Atletico Madrid, che ha offerto 35 milioni di euro più altri dieci di bonus, mentre emissari del Napoli si sono detti pronti a pareggiare l'offerta degli spagnoli. Bolzan si è limitato a ricordare che, dopo aver ceduto Arthur al Barcellona e Tetè allo Shakhtar, «il Gremio non ha bisogno di fare altre dismissioni» e che quindi Everton verrà ceduto «solo se realizzeremo l'affare del secolo». Però il calciatore starebbe spingendo per andarsene. Bisogna comunque ricordare che in caso di addio, il Gremio riceverà soltanto il 50% della cifra dell'eventuale cessione di Everton Cebolinha: il resto del cartellino appartiene infatti per il 30% all'agente Gilmar Veloz, per il 10% al Fortaleza e per un altro 10% a un investitore privato che si chiama Celso Rigo ed è un imprenditore nel campo delle forniture di riso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma