Calcio, arrivederci vacanze, ora si torna in campo: per Juve e Milan c'è anche la Supercoppa

Lunedì 7 Gennaio 2019 di Salvatore Riggio
Arrivederci vacanze, ora si torna in campo. Per la gioia di milioni di tifosi, che occuperanno i loro giorni tra Coppa Italia, Supercoppa Italiana, campionato, Champions ed Europa League. La Juventus si ritroverà alla Continassa domani. Tutti agli ordini di Massimiliano Allegri per continuare la cavalcata in testa alla classifica senza dimenticare, però, gli altri due impegni. Sabato 12 (20.45) i bianconeri saranno a Bologna per sfidare la squadra di Pippo Inzaghi negli ottavi di coppa. Poi, voleranno in Arabia Saudita per giocare la finale di Supercoppa contro il Milan (16 gennaio, 18.30). Una sorta di rivincita di Doha, quando il 23 dicembre 2016 erano stati i rossoneri a conquistare il trofeo ai rigori, grazie a quello decisivo trasformato da Pasalic (oggi all’Atalanta). Anche l’Inter riprenderà il via domani ad Appiano Gentile. Dopo il successo contro l’Empoli (29 dicembre, 0-1), Luciano Spalletti aveva dato un giorno di riposo in più alla squadra. Il primo impegno per i nerazzurri sarà domenica 13 gennaio (alle 18) a San Siro contro il Benevento, valido per gli ottavi di coppa. Un antipasto prima di Inter-Sassuolo di sabato 19 (20.30), prima giornata di ritorno di campionato.
IL GRANDE INIZIO
A proposito di Supercoppa, oggi il Milan si ritroverà a Milanello per preparare la Coppa Italia contro la Sampdoria (12 gennaio, alle 18) e la finale contro la Juventus. Gara che Suso non potrà giocare per squalifica, dopo l’espulsione rimediata contro la Spal. Ma in campo ci potrebbe essere Paquetà, sbarcato ieri a Malpensa e già con tanta voglia di lasciare il segno. Ci sarà sicuramente Higuain, tornato al gol il 29 dicembre e che ritroverà i bianconeri, dopo aver passato le vacanze in Argentina con un preparatore atletico tutto per lui. Soltanto due mesi fa, 11 novembre, la gara contro la sua ex squadra era stata un incubo con rigore sbagliato ed espulsione. Allenamenti oggi anche per il Napoli: incombe la partita di Coppa Italia contro il Sassuolo (domenica 13 gennaio, 20.45). Con molta probabilità saranno titolari Koulibaly, Allan e Insigne, che invece non ci saranno per squalifica domenica 20 gennaio al San Paolo contro la Lazio (20.30).
IN ANTICIPO
Se proprio vogliamo dirla tutta, in Serie A, c’è già chi si sta allenando in vista delle prossime partite. La Fiorentina addirittura da venerdì 5, con tanto di ritiro a Malta dove mercoledì 9 disputerà un triangolare contro lo GZira United e l’Hibernians allo stadio Ta’Qali di La Valletta, capitale dell’isola. Poi, il rientro a Firenze giovedì 10. Stefano Pioli ha tutto il tempo per monitorare la condizione fisica di Muriel, ultimo arrivato dal Siviglia, dopo aver snobbato il Milan per rispettare la parola data. Oltre ai viola, ieri è stato il turno del Torino di Walter Mazzarri (al Filadelfia davanti ai propri tifosi) e domenica 13 (ore 15) sarà proprio Torino-Fiorentina uno degli ottavi di Coppa Italia. Ieri ha ripreso ad allenarsi anche il Sassuolo, che domenica (20.45) sfiderà il Napoli in coppa e sabato 19 sarà a San Siro contro l’Inter per il campionato.
LE ALTRE
Da oggi continueranno la lotta per l’Europa League sia l’Atalanta sia la Sampdoria. Gian Piero Gasperini avrà tutti a disposizione a Zingonia per preparare al meglio la partita di Coppa Italia contro il Cagliari (lunedì 14 gennaio, alle 17.30) e di campionato con il Frosinone (domenica 20 alle 12.30: tra i ciociari non ci saranno Capuano e Ciano per squalifica). Da parte sua, Marco Giampaolo proverà a fare un brutto scherzo al Milan, nella gara di sabato 12, e alla Fiorentina (domenica 20). Infine, da oggi al lavoro anche Bologna, Cagliari, Chievo, Empoli, Frosinone, Genoa, Spal e Udinese. Tra queste, l’impegno più insidioso sarà quello dei Grifoni di Cesare Prandelli, che lunedì 21 gennaio (ore 21) sfideranno il Milan a Marassi. Senza Piatek, fermato un turno dal giudice sportivo. Il polacco, a 13 reti, non potrà duellare con Cristiano Ronaldo, a quota 14, per la classifica marcatori. Domani, con Juventus e Inter, sarà il turno anche del Parma, in campo sabato 19 in casa dei friulani (ore 18, campionato), privi di Mandragora.
  Ultimo aggiornamento: 10:48


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il dilemma d inizio primavera: corsa in villa o carbonara?

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma