Cagliari, la felicità di Maran: «Il quinto posto è motivo d'orgoglio»

Domenica 20 Ottobre 2019
Cagliari quinto in classifica. «E' motivo di orgoglio, dobbiamo andare avanti di giornata in giornata. Non voglio fare il pompiere, ma non voglio nemmeno fermare questa voglia di crescere: la squadra ha giocato per segnare e per non prendere gol». È un Rolando Maran più che soddisfatto al termine della vittoria sulla Spal che proietta i sardi nelle zone alte della classifica. La favola di Faragò? «Un giocatore ritrovato - ha detto il tecnico rossoblù - mi aspettavo una prova del genere. Magari non mi aspettavo il gol». E Nainggolan? «Un gol da incorniciare, ma sono convinto che possa crescere ancora tanto. Facendo così crescerà tanto anche la squadra. Dobbiamo volare sull'entusiasmo. Oggi abbiamo fatto quello che dovevamo fare - ha concluso Maran - e su cui abbiamo lavorato tanto in settimana». Leonardo Semplici, dall'altra parte, non si abbatte: «Il primo gol ci ha scombussolato i piani - ha detto il tecnico della Spal - ma abbiamo avuto delle buone opportunità: la squadra mi è piaciuta. Nel secondo tempo, invece, la squadra mi è piaciuta meno. Ma per 60 minuti abbiamo fatto bene. Dopo il raddoppio abbiamo perso le misure». La situazione in classifica? «Possiamo migliorare - ha spiegato - soprattutto in trasferta visto che non abbiamo mai raccolto punti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma