Lasagna risponde a Lykogiannis: pari tra Cagliari e Udinese

Domenica 20 Dicembre 2020 di Francesco Caruso
Lasagna risponde a Lykogiannis: pari tra Cagliari e Udinese

Uno a uno alla Sardegna Arena, Cagliari e Udinese portano a casa un punto per parte al termine di una partita divertente. Di Lykogiannis al 26' e di Lasagna al 57' le reti che hanno deciso il match.

Cagliari e Udinese, due squadre che giocano bene ma in cerca di una dimensione tra risultati altalenanti. Nonostante le dichiarazioni della vigilia nell'Udinese Mandragora è partito dalla panchina, con Rodrigo de Paul nel ruolo di unico "faro" dei bianconeri. I friulani sono partiti forte con i primi venti quasi dominati, nonostante il numero dieci argentino sia apparso da subito non al top della forma. "Cercheremo equilibrio" la richiesta di Eusebio Di Francesco alla vigilia della gara e i suoi ragazzi hanno seguito alla lettera l'input dell'allenatore ex Roma: squadra concentrata e pronta a ripartire, colpo su colpo, nonostante un gioco non "spumeggiante".  Tre occasioni limpide create e il controllo del campo l'Udinese che tuttavia  al 26' si è trovata sotto: punizione perfetta del greco Lykogiannis, Musso non impeccabile nell'occasione. La fortuna non è stata dalla parte della squadra di Gotti che poteva pareggiare subito i conti con un'altra indecisione "fatale", stavolta del dirimpettaio di Musso, Cragno: Deulofeu ha "graziato" il portiere dei sardi. Tanti giovani tra i rossoblù, ma a distinguersi è il "vecchietto" Diego Godin, al rientro dopo la positività al Covid: maestoso Il capitano dell'Uruguay nel cuore della difesa del Cagliari.

Secondo che è partito con le belle premesse del primo: squadre propositive, buon ritmo e occasioni da entrambe le parti. Ma per segnare c'è bisogno di cattiveria sotto porta, quella che ha trovato improvvisamente Kevin Lasagna al 52' su sponda di Pussetto: primo gol del campionato per l'attaccante della Nazionale che si è dunque sbloccato. "Equilibrio" forse ancora questo il motivo della scelta di Eusebio Di Francesco che al 64' ha deciso di cambiare modulo mettendo fuori Pavoletti per Ceppitelli passando al 3-5-2. Tanti cambi, tra gli altri dentro Nestorovski e Mandragora per l'Udinese e Simeone dall'altra, ma dopo quattro minuti di recupero le squadra si sono portate a casa un pari convincente. "Ai punti" avrebbe vinto l'Udinese che ha creato più occasioni nitide, ma anche il Cagliari ha avuto più di una chance per tentare un "immeritato" colpaccio.

Pari giusto dunque, Udinese che sale a quindici punti e si prepara a chiudere l'anno ospitando il Benevento, Cagliari a quattordici prima della difficile trasferta di Roma contro i giallorossi.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA