Il Bologna non si arrende mai: Palacio riprende l'Udinese al 92'

Sabato 22 Febbraio 2020 di Emilio Buttaro
Un gol per parte e un gol per tempo tra Bologna e Udinese con ospiti in vantaggio grazie a Okaka e felsinei che acciuffano il pari in pieno recupero con Palacio. Un pareggio giusto con la squadra di Luca Gotti sicuramente più brillante nella prima frazione di gara ed i rossoblu che con il solito carattere non mollano mai, fino al gol del Trenza. 
Senza 10 titolari, Mihajlovic porta in panchina mezza Primavera. Il tecnico dell’Udinese Gotti dopo aver vissuto tre stagioni a Bologna da vice di Donadoni torna al Dall’Ara da numero uno.

Nonostante l’emergenza totale la formazione di casa prova a partire con una certa vivacità ma con il passare dei minuti gli ospiti crescono guadagnando sempre più campo. Poco dopo la mezz’ora l’Udinese passa: De Paul pennella al centro dell’area una punizione che Okaka mette dentro di testa anticipando Mbaye. L’ex attaccante di Roma e Parma al quinto sigillo in campionato si conferma autentico specialista nei gol di testa. Il Bologna fatica a ritrovarsi anche se Orsolini e soprattutto Barrow provano con delle intuizioni personali a rendersi pericolosi. Le assenze di numerosi titolari pesano tantissimo in casa rossoblu soprattutto nella zona nevralgica del campo.
In avvio di ripresa Riccardo Orsolini in buona evidenza con una pericolosa conclusione ravvicinata e con qualche apprezzata intuizione per i compagni. Il numero 7 del Bologna corteggiatissimo in Italia e all’estero prova a caricarsi la squadra sulle spalle. Dai suoi piedi continuano ad arrivare i maggiori pericoli per Musso. Nel finale i padroni di casa provano ad andare a doppia velocità con qualche Primavera in campo e Bani in veste addirittura di trequartista. Gli sforzi rossoblu vengono premiati in pieno recupero quando Palacio da posizione ravvicinata trova il gol del meritato pareggio.

Per l'Udinese più di qualche rammarico ed un passetto avanti in graduatoria anche se il bilancio dell'ultimo periodo con 3 punti in 6 partite non è molto promettente. Sinisa Mihajlovic cercherà invece di recuperare più materiale umano possibile in vista della trasferta tra una settimana in casa Lazio nella gara che aprirà il prossimo turno di campionato.


LEGGI LA CRONACA

  Ultimo aggiornamento: 17:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi