Belgio-Panama 3-0: risolvono Mertens e doppio Lukaku

Lunedì 18 Giugno 2018
5

Non delude le attese il Belgio che al suo esordio al mondiale liquida la 'cenerentola' Panama con un perentorio 3-0 nel segno di Dries Mertens e Romelu Lukaku. Ma non è tutta in discesa la prima sfida del gruppo G con un inedito confronto in attesa che stasera si affrontino Inghilterra e Tunisia. I 'diavoli rossì impiegano infatti poco più di un tempo per trovare il vantaggio. Panama, alla sua prima, storica, apparizione in una Coppa del Mondo rende vita difficile ai quotati belgi, considerati tra i favoriti del torneo e con il chiaro obiettivo di iscriversi nel novero delle grandi. Quello che sulla carta si presentava come un incontro in discesa è nella realtà una partita ben più ostica, almeno nella prima frazione per il Belgio che trova il vantaggio solo ad inizio ripresa grazie ad una magia dell'esterno del Napoli Mertens. Poi un uno-due di Lukaku chiude definitivamente i giochi. C'è tanta emozione nelle fila dei panamensi per questo esordio mondiale. Lo testimoniano le lacrime durante l'inno del capitano Roman Torres, l'eroe della storica qualificazione al mondiale di Russia. Martinez schiera Lukaku punta unica con Mertens e Hazard a supporto. De Bruyne e Witsel in mezzo al campo con Meunier e Carrasco esterni. Dall'altra parte il ct di Panama Gomez risponde col 4-3-2-1 con Perez in attacco e Barcenas e Rodriguez esterni. A centrocampo Cooper, Gomez e Godoy.

Panama - accompagnato a Sochi dall'entusiasmo di oltre 5mila sostenitori arrivati direttamente dal piccolo paese centroamericano - si difende bene e resiste agli attacchi del Belgio che nonostante disponga di un attacco ben più 'pesantè. I 'diavoli rossì si rendono pericolosi in più occasioni con Carrasco (6' pt) prima, con Hazard (12') che approfitta di un clamoroso svarione del capitano panamense Torres, ma la sua conclusione finisce sull'esterno della rete. Il Belgio prova a spingere, sfiora il gol in almeno altre due occasioni (al 21' con de Bruyne con deviazione di Torres e al 40' con Mertens, con conclusione di poco a lato) ma Panama si difende con ordine e approfitta degli errori di mira degli avversari per andare al riposo sullo 0-0. Il vantaggio del Belgio arriva dopo appena due minuti della ripresa ed è una invenzione di Mertens che al volo di destro dal vertice dell'area di rigore batte inesorabilmente Penedo. Subito il gol però Panama non si abbatte, anzi, al 9' sfiora il pareggio con Murillo, la cui conclusione è neutralizzata da una provvidenziale uscita di Courtois. Il raddoppio dei 'diavoli rossì arriva al 25': è Lukaku a ottimizzare un cross teso di de Bruyne e di testa batte Penedo e poi cinque minuti dopo (30'st) l'attaccante dello United firma la sua doppietta personale infilando con lo scavetto il numero uno di Panama dopo essere stato lanciato a rete da Hazard. La partita è ormai in discesa per il Belgio. Ma Panama sembra non arrendersi e al 40' Cooper che si trova a tu per tu con Courtois che è abile a intercettare il pallone dai piedi del centrocampista panamense.

LEGGI LA CRONACA
 

Ultimo aggiornamento: 20:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La realtà virtuale dei grillini e i problemi (reali) della città

di Simone Canettieri