Roma, le pagelle: Kluivert e Zaniolo, le ali dell'entusiasmo

Venerdì 29 Novembre 2019 di Alessandro Angeloni
1
Il gol di Justin Kluivert (foto MANCINI)
PAU LOPEZ NG
Non fa una parata vera.

SANTON 6,5
Si dà da fare, si propone. Tiene botta anche dietro, nelle marcature e nelle diagonali. Decima presenza stagionale, per i suoi standard è quasi un miracolo.

MANCINI 7
Protegge Pau Lopez sul tiro di Crivelli e salva un gol. Con la Roma dilagante, va ancor più in surplace, uscendo sempre palla al piede con la solita personalità. Disinvolto

SMALLING 6,5
Un quarto d’ora di semi-apprensione, poi si gestisce. Dzeko, uscente, gli consegna la fascia da capitano. Una specie di investitura: come a dire, stattene qui.

KOLAROV 6,5
Fa subito la voce grossa, con qualche cross e un tentativo di tiro, nel primo tempo si attacco spesso dalla sua parte. Non calcia il rigore, segno che la gerarchia - dopo Roma-Napoli - è cambiata. Fonseca gli risparmia un bel pezzo della ripresa. Giustamente.

DIAWARA 6,5
Seconda di fila da titolare, non brillante come nella prima (con il Brescia): perde palloni sanguinosi, buoni per i contropiedi avversari. Più efficace nel gioco in verticale che in orizzontale, stavolta. Cresce col passare dei minuti, andando a nascondere il pallone. Play.

ZANIOLO 6,5
Un paio di scatti dei suoi in avvio, una palla gol bruciata per colpa di una spinta turca non vista (o vista male) dall’arbitro. Continuo.

VERETOUT 7
Con Diawara “basso”, fa praticamente la mezz’ala. Solito trattore e in più rigore perfetto che sblocca il risultato. Tosto.

PELLEGRINI 8
Due assist al bacio. Con lui in campo la Roma segna quasi due gol a partita, senza 1,4. Applausi.

KLUIVERT 7
Sprinta e segna, prende pure qualche colpo di troppo. Fonseca lo ha promosso titolare da subito, facendogli saltare, per motivi tecnici, una sola gara da inizio stagione. Turchia il quarto gol stagionale: due in campionato, due in Europa League. La presenza lì vicino di Veretout è una mano santa.

DZEKO 7
Sbaglia controlli, assist, tiri, poi pressa, fa da boa, manda in buca il tre a zero e tutti a casa . Fonseca lo toglie a dieci dalla fine, lui sorride e cerca uno a cui consegnare la fascia. Garanzia.

SPINAZZOLA 6
Dignitoso, recuperato.

UNDER NG
Si deve accontentare di un quarto d’ora o poco più.

MKHITARYAN NG
Torna dopo due mesi. Ricominciamo.

FONSECA 7,5
La Roma prende subito in mano la partita ed è brava a renderla facile. Una prestazione consapevole e di carattere.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma