Barcellona choc: un milione per screditare via social Messi & Co. Il presidente Bartomeu: «Tutto falso» e convoca i giocatori

Martedì 18 Febbraio 2020
Lionel Messi
Si complica la vicenda che vede Cadena Ser accusare il Barcellona di aver pagato un milione di euro alla società privata I3 Ventures per screditare alcuni giocatori sui social network. Ieri il club aveva smentito decisamente, ma la radio è tornata all'attacco confermando quanto rivelato domenica notte nel corso del programma El
larguero. Lo ha fatto pubblicando un dossier di 36 pagine nelle quali si conferma la gestione da parte di I3 Ventures di alcuni account di social media che avrebbero trasmesso messaggi negativi contro tesserati dello stesso Barcellona - tra i quali Leo Messi e sua moglie Antonela, Piqué, Xavi, Guardiola - con il fine di metterli in cattiva luce o di creare loro pressioni. Cadena Ser sostiene inoltre di poter provare che il denaro per pagare i servizi di I3 Ventures sarebbe inserito nella contabilità non ufficiale del club catalano.

Non ci sarà solo la riunione del direttivo del Barcellona, ma anche una del presidente Josep Maria Bartomeu con i giocatori, fissata dal massimo dirigente per chiarire il caso della società privata I3 Ventures sollevato dalla rivelazioni di Cadena Ser. Fonti vicine a Bartomeu fanno sapere, secondo quanto riporta Mundo Deportivo, che «in nessun momento la società ha voluto screditare i giocatori, perché sono un patrimonio del club». Oltretutto, la presidenza considera «senza senso» questo tipo di attività. Ecco quindi che Bartomeu ha deciso di riunirsi con i giocatori per tranquillizzarli. Allo stesso tempo il Barça, prossimo rivale del Napoli negli ottavi di Champions, sta studiando quali azioni legali intraprendere per tutelarsi.

«Voglio che sia ben chiaro di fronte ai soci, e che nessuno abbia dubbi: il Barcellona non ha mai contrattato alcuna impresa affinché screditasse i nostri giocatori o gli ex, o politici, presidenti e dirigenti vari. È falso, e ci difenderemo nei modi dovuti: mai abbiamo voluto gettare fango su qualcuno».
Lo ha detto il presidente del Barcellona Josip Maria Bartomeu a margine della sua partecipazione al premio giornalistico Vazquez Montalban, dopo essersi felicitato con l'ex del Real Jorge Valdano, che ha ottenuto il riconoscimento. Bartomeu ha ammesso il rapporto del club con la società I3 Ventures, con cui ora ci sarà la rescissione contrattuale. «Alla fine del 2017 - ha spiegato il presidente - noi come Barça ci siamo accordati con un'impresa, a proposito della quale in mattinata ho dato disposizione di interrompere ogni rapporto. Alla domanda se li abbiamo incaricati di occuparsi sui social di preservare la nostra immagine, rispondo positivamente. Alla domanda se li abbiamo incaricati di screditare l'immagine di determinate persone, la risposta è invece negativa e  perseguiremo chi ci accusa di averlo fatto. Garantisco che ci difenderemo». Ultimo aggiornamento: 14:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua