Attimi di terrore per Riise: il terzino ex Roma finisce in ospedale con la figlia per un incidente stradale

Mercoledì 8 Aprile 2020 di Gianluca Lengua
Minuti di terrore per Jhon Arne Riise, il terzino della Roma nelle stagioni 2008-2011 rimasto nel cuore dei tifosi. La scorsa notte intorno alle 2 mentre si trovava un auto con la figlia diciannovenne Ariana per riportarla a casa, è stato costretto a sterzare bruscamente per evitare un ostacolo finendo fuori strada e distruggendo la macchina. Tutto si è svolto in Norvegia a Lerstad (5 chilometri da Alesund), immediato l’intervento di polizia e dell’ambulanza che ha portato entrambi in ospedale per i controlli medici. Intorno all’ora di pranzo di oggi sono stati dimessi, ma entrambi sono rimasti molto scossi dall’incidente che avrebbe potuto avere conseguenze più serie: «Stiamo entrambi bene dopo aver passato l’intera notte in ospedale per dei controlli. Grazie a tutti per i messaggi, li apprezzo molto. State attenti e prendetevi cura del prossimo», ha scritto in una stories su Instagram. Poche ore dopo Jhon ha ritrovato il sorriso grazie al suo nipotino con cui ha scattato una foto condividendola con i suoi follower. La polizia, intanto, sta indagando sulle cause che hanno provocato l’incidente  Ultimo aggiornamento: 20:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani