Toloi più Muriel, l'Atalanta stende la Samp 2-0 ed è terza

Mercoledì 8 Luglio 2020 di Paolo Vavassori
Ranieri prova ad ingabbiare l'Atalanta per la seconda volta. E quasi ci riesce, poi ci pensa Toloi, un difensore, a trovare la capocciata vincente nel mucchio. E successivamente è Muriel con un gran gol a timbrare il 2-0. E i nerazzurri di Gasp dopo dieci vittorie di fila (8 in serie A e 2 in Champions) pescano dal cilindro anche l'undicesima consecutiva (la nona in campionato). All'andata fu l'unico 0-0 dell'Atalanta, con la macchina da gol di Gasperini imbrigliata e disinnescata dalla sapiente strategia difensiva di Ranieri. E all'inizio, il match del ritorno al Gewiss Stadium sembra una gara fotocopia rispetto a quella di Marassi. L'Atalanta fatica a trovare spazi e ispirazione in attacco e la Samp chiude bene tutti i varchi con una disposizione tattica prudente che in avanti si affida agli spunti e al mancino tagliente dell'ex Gabbiadini. Il primo tiro vero dell'Atalanta si vede poco prima della mezz'ora ed è un destro dalla distanza di Zapata ben neutralizzato da Audero. Fatica molto di più Gollini poco dopo ad arginare con un repentino colpo di reni la sassata al vetriolo di Gabbiadini. La sfida tuttavia non decolla sulle due trequarti. E' molto ingessata con pochi sbocchi offensivi ed emozioni che si vedono col contagocce. l'Atalanta prova a prendere in mano l'iniziativa, ma la Samp punge in ripartenza ed è sempre molto rapida e reattiva sui capovolgimenti di fronte. Al 38' brivido per la difesa blucerchiata, ma quando le retrovie della Samp sbandano ci pensa Audero in uscita ad abbassare la saracinesca sulla puntata improvvisa di Zapata. Sul fronte Atalanta il Papu Gomez è sempre ispirato mentre Ilicic, al rientro dal 1', è in ombra. Dalla parte doriana è pungente Gabbiadini in attacco e Linetty in mezzo al campo lotta come un leone sfoderando quantità e qualità. Nella ripresa Gasp le prova tutte passando anche alla difesa a quattro e inserendo Malinovskyi e Muriel. E il jolly arriva da palla inattiva: corner da destra e colpo di testa ravvicinato vincente di Toloi. E' veramente una macchina quasi perfetta questa Atalanta. Quando non risolve con le punte ed è poco brillante (ieri la prestazione, dal punto di vista della costruzione del gioco, non è stata granché, diventa decisiva e vincente con il gol di un difensore. Poi ci pensa Muriel con un prodigio ad infiocchettare la vittoria con il 2-0 finale. Sono 85 i gol dell'Atalanta in campionato. Aspettando l'Inter, per il momento, è terza in classifica.

LEGGI LA CRONACA

  Ultimo aggiornamento: 9 Luglio, 00:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA