Serie A, Kessie porta il Diavolo Champions dopo sette anni: con l'Atalanta finisce 0-2

Serie A, Kessie porta il Diavolo Champions dopo sette anni: con l'Atalanta finisce 0-2
di Roberto Salvi
2 Minuti di Lettura
Domenica 23 Maggio 2021, 23:14 - Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 19:05

Kessie porta il Diavolo in Paradiso. L’ivoriano segna una doppietta su rigore e il Milan espugna Bergamo battendo l’Atalanta qualificandosi alla Champions dopo sette anni. Stefano Pioli compie il suo capolavoro e i rossoneri centrano il traguardo più importante, quello che Elliott si era prefissato fin dal primo giorno in società. Da quel lontano 21 luglio 2018 quando il fondo d’investimento americano subentrò all’inadempiente Yonghong Li. Il Milan lo fa senza Ibrahimovic (salterà l’Europeo, ha disputato soltanto 19 gare su 38 in campionato) e Rebic. Il croato ha dovuto rinunciare al match.

Atalanta-Milan 0-2, Napoli-Verona 1-1 Bologna-Juventus 1-4: Pioli e Pirlo in Champions

Il centravanti è Rafael Leao (Mandzukic finisce in panchina). Il Milan è in affanno in fase offensiva. Fino a quando, poco prima dell’intervallo, Theo Hernandez entra in area e viene atterrato da Maehle. Dal dischetto è proprio Kessie, l’ex di turno, a trasformare. Nella ripresa la Dea non molla e sfiora il pari con un diagonale di Zapata. Poi centra il palo Rafael Leao. Nel finale l'ivoriano raddoppia. Finisce 0-2 per i rossoneri. Il Milan può ritenersi soddisfatto di Pioli, un allenatore che ha ridato serenità a un gruppo fin dal 9 ottobre 2019, quando aveva preso il posto di Marco Giampaolo. Missione riuscita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA