Serie B, ct dell'Ascoli pronuncia «per 12 volte espressioni blasfeme»: multa da 1.250 euro

Serie B, ct dell'Ascoli pronuncia «per 12 volte espressioni blasfeme»: multa da 1.250 euro
2 Minuti di Lettura

Ha pronunciato più volte delle frasi «blasfeme» nel corso della partita: l'allenatore dell'Ascoli Andrea Sottil ha ricevuto una multa di 1.250 euro per avere «pronunciato ripetutamente, per circa 12 volte, espressioni blasfeme». Ad annunciarlo è la stessa Figc. L'episodio si è verificato durante il match di serie B contro la Reggiana. Nonostante l'episodio, si apprende, il tecnico Sottil non è stato squalificato perché ha ammesso la sua colpa e ha patteggiato la pena.

Lazio, a Lazzari una giornata di squalifica per la bestemmia contro l'Inter

Il precedente

L'episodio dell'allenatore Andrea Sottil arriva dopo un altro caso mediatico, quello del tecnico del Crotone Serse Cosmi. Che 12 giorni fa si è detto dispiaciuto per il rumore mediatico suscitato dalle sue parole dopo il match con la Lazio: «La mia era una riflessione in generale - si legge in una nota dell'allenatore apparsa sul sito della società - auspicavo solo che si avesse la serenità di valutare con più attenzione eventuali frasi dette in momenti di tensione. Non ho mai pensato di sdoganare la blasfemia e far passare una bestemmia come una cosa normale». Cosmi in quell'occasione ha ribadito: «Spero di aver fugato così in maniera definitiva qualsiasi dubbio su quello che è il mio pensiero e che si possano evitare eventuali strumentalizzazioni», così il ct del Crotone.

Venerdì 26 Marzo 2021, 18:51 - Ultimo aggiornamento: 19:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA