Ecco Pau Lopez: «La serie A è il mio punto di arrivo, ma non paragonatemi ad Alisson»

Pau Lopez
di Gianluca Lengua
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 17 Luglio 2019, 09:30

Ecco Pau Lopez e la sua grande personalità. È l’impressione che l’ex Betis Siviglia ha dato nel corso della conferenza stampa di presentazione. Lo spagnolo è apparso sicuro di sé, ma anche audace quando gli è stato nominato Alisson come modello: «È stato un grande portiere per la Roma, ha dimostrato di essere uno dei migliori al mondo. Ma niente paragoni: io sono Pau, sono qui per crescere, migliorare, aiutare la squadra e voglio fare la mia storia». Pau Lopez è il portiere più pagato nella storia della Roma con 23,5 milioni più il 50% della futura rivendita di Sanabria (vestirà la maglia numero 13). Un costo che non sembra spaventarlo: «È una responsabilità, l’unica cosa che mi sento di garantire è lavoro, umiltà e sacrificio. Mi rendo conto che la società ha fatto uno sforzo per portarmi qui, sta a me dimostrare che valgo questa scommessa. Quando è arrivata l’offerta della Roma - rivela - ho ritenuto che fosse il momento di fare un passo avanti in carriera. Sono arrivato in serie A e voglio restarci». Intanto Zaniolo domani mattina svolgerà le visite mediche a Villa Stuart e poi si aggregherà alla squadra rinunciando a 4 giorni di vacanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA