ROMA

Moggi: «Una società si deve dirigere sul posto e non da Boston o da Londra»

Giovedì 16 Maggio 2019
Luciano Moggi
«Una società si deve dirigere sul posto e non da Boston o da Londra». È l'opinione di Luciano Moggi, sulla situazione della Roma presieduta da James Pallotta che si avvale della consulenza di Farnco Baldini. «I risultati sono poi la conseguenza. La squadra paga anche scelte sbagliate sul mercato: quando tu vendi Nainggolan e compri Nzonzi o come due anni fa cedi Salah e acquisti Schick vuol dire che c'è qualcosa che non va. Negli anni la società ha venduto tanti dei suoi migliori uomini», aggiunge all'Adnkronos l'ex direttore generale della Juventus radiato dalla giustizia sportiva per i fatti di Calciopoli prima di rifilare una stoccata a Baldini: «Evidentemente gli fa più comodo comandare da Londra che stare a Roma e subire le invettive della piazza». Baldini fu uno dei grandi accusatori di Moggi al processo su Calciopoli e l'ex dg juventino fu anche condannato a 4 mesi per minacce all'allora dirigente della Roma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma