Roma, caccia al ds: Rangnick e Paratici in pole

Il ds della Juve Fabio Paratici
di Gianluca Lengua
2 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Ottobre 2020, 07:30

Terminato il mercato è arrivato il momento delle scelte in vista di gennaio. Dan e Ryan Friedkin non hanno intenzione di affrontare la sessione invernale senza un direttore sportivo ed è per questo che dovranno dare seguito ai colloqui avuti tra agosto e fine settembre con una rosa di dirigenti e scegliere definitivamente chi vestirà il ruolo di ds giallorosso. Ad occuparsene è anche Eric Williamson, il braccio destro di Dan che sta tenendo tutti i contatti e valutando ogni opportunità che si presenta, come quella di Ralf Rangnick. L’ex direttore sportivo delle due squadre del gruppo Red Bull (Lipsia e Salisburgo) attualmente è senza un incarico, ma vorrebbe rientrare nel calcio come allenatore/dirigente, un doppio ruolo che metterebbe in seria discussione l’attuale tecnico Paulo Fonseca. Rangnick è un profilo che piace e affascina la proprietà e che potrebbe far comodo alla nuova Roma che sta nascendo, la sintonia sembrerebbe essere già sbocciata dopo l’incontro che c’è stato a metà agosto a Londra (in pieno periodo di closing) tra lui e il magnate texano. Non sono un caso, infatti, le dichiarazioni rilasciate al Corriere della Sera proprio sulla Roma: «Sarà interessante vedere come i nuovi proprietari Dan e Ryan Friedkin, imprenditori di successo, cercheranno di rimettere la Roma sulla strada del successo». In prima fila c’è anche Fabio Paratici al centro delle polemiche in casa Juventus per aver occupato l’ultimo slot dei giocatori extracomunitari con McKennie, anziché scegliere Luis Suarez. Il dirigente sarebbe in rotta con i bianconeri che potrebbero annunciare l’addio in occasione dell’assemblea dei soci del 15 ottobre, come accaduto con Giuseppe Marotta nel 2018. 
RAGAZZA RITROVATA 
La Roma avrebbe proposto al dirigente un contratto di tre anni a circa 2 milioni stagione e i Friedkin hanno anche avuto modo di conoscerlo all’Olimpico in occasione dell’ultimo Roma-Juventus. Più defilati i profili di Berta e Campos: il dirigente bresciano è diventato una delle persone più influenti nell’Atletico Madrid facendo quadruplicare il valore della rosa in sette stagioni, ma il ciclo con il club spagnolo sarebbe al termine; “Il Mago delle plusvalenze”, invece, piace già da prima che arrivasse Petrachi, ma non ha intenzione di muoversi da Monte Carlo. In attesa che arrivi il ds, la Roma ha centrato ha un grande obiettivo con l’acquisto di Smalling: un’adolescente scomparsa che appariva nel video che annunciava il suo acquisto, è stata ritrovata. Si tratta del settimo caso di ritrovamento da quando la Roma ha lanciato la campagna sui social. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA